Napoli, il Parco della Gaiola riapre sabato: accordo con il Comune

Riapre durante la giornata di sabato il Parco sommerso della Gaiola di Napoli. Trovato l’accordo con il Comune nel giorno dedicato all’ambiente.

Gaiola Napoli
Riapre a Napoli il parco sommerso (via Fondo Ambiente)

Dopo la firma all’accordo tra Comune di Napoli, Autorità Portuale e Ministero dell’Ambiente, riapre il Parco della Gaiola. Il pubblico potrà accedere nuovamente sia alla spiaggia pubblica che al parco sommerso. A sottolineare il successo ci ha pensato l’assessore Menna, che ha annunciato la costruzione di un modello per far collaborare le Istituzioni. L’obiettivo è stimolare i cittadini ad usufruire degli spazi pubblici rispettando l’Ecosistema ed il Patrimonio culturale.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Campania, vaccinazioni aperte a tutti: il link per prenotarsi

Mentre invece il Direttore del Parco, Maurizio Simeone, ha ricordato come in questi anni si sia cercato di fare un lavoro enorme specialmente per quanto riguarda l’educazione ambientale e divulgazione culturale. Con questo lavoro si cercherà di permettere alle nuove generazioni di avere una consapevolezza sul patrimonio culturale napoletano e campano. Andiamo quindi a vedere le modalità di riapertura del parco.

Napoli, sabato riapre il Parco Sommerso della Gaiola: le regole da seguire

Gaiola Napoli
Riapre la Gaiola a partire da sabato (via Screenshot)

Dopo oltre sei mesi di chiusura dettati dalla pandemia, riapre quindi il Parco Sommerso della Gaiola. Infatti in questi mesi il Comune di Napoli ha imposto ai proprietari dei fondi confinanti la realizzazione di importanti lavori per il restauro e la messa in sicurezza al muro di contenimento del terrapieno. Infatti il muro costeggia la lunga pedamentina di accesso al Parco. Così si riaprirà il prossimo 5 giugno in occasione della giornata mondiale dell’ambiente.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Prostituzione, scoperto giro tra Napoli e Caserta: l’operazione

La riapertura del parco sarà nel segno della sostenibilità, vivibilità e sicurezza. Secondo l’ultimo sondaggio, infatti, il 98% dei fruitori ha gradito le condizioni di vivibilità, sicurezza, pulizia e decoro dell’area. Tutte queste caratteristiche sono state evidenziate dal contingentamento degli accessi. Inoltre ascoltando le richieste dei cittadini è stato migliorato il sistema di prenotazione, inserendo dei blocchi agli utenti che vorranno prenotare l’accesso per più di due turni a settimana.

Restano invece confermati i turni d’accesso, fissati nelle fasce orarie: 9:00-13:00 e 14:00-18:00. Ogni prenotazione potrà essere effettuata presso il sito web: https://www.areamarinaprotettagaiola.it/prenotazione. Potranno accedere 100 bagnanti per turno, per un totale di 200 bagnanti al giorno. Inoltre a breve il nuovo sistema di prenotazione sarà sperimentato sulla spiaggia delle Monache