Paolo Bonolis, bufera sul conduttore: cosa sta succedendo

Paolo Bonolis finisce nella bufera: cosa sta succedendo intorno al conduttore del programma Avanti un altro, in onda sulle reti Mediaset.

Paolo Bonolis
Paolo Bonolis (via screenshot)

Il conduttore del programma Avanti un altro, in onda su Canale 5, sta attraversando una vera e propria bufera. Nelle ultime ore, infatti, sui social si sono create due fazioni: chi si schiera dalla sua parte e chi invece lo sta attaccando.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Don Matteo 13, accusa da un volto noto della fiction: cosa ha detto

Scopriamo insieme cosa è successo ad uno dei volti storici della Mediaset e della Rai che sta attraversando delle ore particolarmente pesanti a causa di quello che sta accadendo.

Paolo Bonolis nella bufera: cosa è successo nelle ultime ore

Paolo Bonolis
Paolo Bonolis (via screenshot)

Il presentatore ha preso parte, come ospite, al programma Notte Azzurra condotto da Amadeus. L’evento, organizzato per caricare la Nazionale in vita dell’Europeo, ha visto molti artisti salire sul palco e coinvolgere tutto il gruppo che prenderà parte alla competizione calcistica. Bonolis è finito nell’occhio del ciclone per il suo monologo in merito ad un’ipotetica partita contro la Germania.

LEGGI ANCHE >>> Simona Ventura, notizia tremenda: non c’è nulla da fare

“Io sono un sognatore. Sono rimasto male per una cosa semplice. Tu mi conosci (rivolto ad Amadeus, ndr), io calcio indifferentemente di destro e di sinistro. Ho un problema solo: la palla, quella se move. Mi sono detto: ora realizzo il sogno di ogni italiano. Vengo chiamato dal CT della Nazionale. Speravo mi convocasse”, ha esordito Bonolis.

Le parole del presentatore

“Mi riferisco al commissario tecnico. Mi sono immaginato una situazione: Italia-Germania 1-0 con gol di Barella. Dico lui perché mi ispiro a Barella, non tatticamente, ma perché ha 24 anni e 3 figli, io ne ho 6.. Quando arriva a 60 ha uno spogliatoio”, ha detto nel suo monologo divertente il conduttore.

“Siamo 1 a 0 e mancano 5 minuti alla fine della partita. Ci difendiamo con il coltello tra i denti. A casa c’è gente con unghie nei divani, persone che non vogliono guardare, posaceneri pieni, nei bar un silenzio agghiacciante in attesa della morsa tedesca che ci stringe. Tutti che difendono”, continua.

Qui arriva la parte incriminata per la quale Paolo Bonolis è finito nell’occhio del ciclone dei social. “Chiellini respinge di testa, poi si butta a terra e sembra che gli hanno sparato dalle tribune. In Italia può accadere, in Italia può accadere, ma all’estero non lo so (dice avvicinandosi al difensore della Juventus e della Nazionale ridendo, ndr)”. Ai tifosi del club bianconero la battuta non è andata giù. Sui social, quindi, è nata la polemica. Il presentatore, noto tifoso dell’Inter, probabilmente faceva riferimento al recentissimo match tra i due club in cui è avvenuto un contatto in area tra Lukaku e lo stesso Chiellini. Insomma, puro sfottò calcistico che, però, si è trasformato in una grande polemica.