Amadeus ci ripensa: “Sanremo 2022? Chi mi conosce bene sa”

Amadeus si accinge a presentare la notte della Nazionale, ma rivela anche qualcosa in merito al Festival di Sanremo 2022: le sue parole.

Amadeus
Amadeus in conduzione del Festival di Sanremo (Getty Images)

Il prossimo martedì 1 giugno, su Ra1 andrà in onda la serata dedicata alla Nazionale italiana di calcio. Il mattatore dell’evento sarà Amadeus, affiancato non solo dai calciatori che faranno parte della spedizione dell’Europeo, ma anche da tanti ospiti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Don Matteo 13, Terence Hill ci sarà! Svelato il ruolo di Raoul Bova

“Chi mi conosce sa bene quanto ami il calcio. La nazionale ha sempre avuto il ruolo storico di aggregatore”, ha spiegato il conduttore. L’evento servirà a caricare l’ambiente in vista della competizione europea, posticipata a quest’anno a causa della pandemia. Un motivo, però, per stare insieme e iniziare a respirare nuovamente un clima di gioia considerato anche l’andamento della curva epidemiologica.

Amadeus e le dichiarazioni sul Festival di Sanremo 2022

Amadeus
Amadeus e Fiorello sul palco dell’Ariston (Getty Images)

Alla stampa, il conduttore della serata ha anche ripercorso i recentissimi avvenimenti del Festival di Sanremo e dell’Eurovision. Il presentatore dell’evento canoro più seguito in Italia ha infatti esultato per la vittoria dei Maneskin, già usciti trionfanti dall’esperienza sanremese (CLICCA QUI per vedere il video della reazione di Amadeus). Un successo inaspettato che ha riacceso l’entusiasmo, oltre le molte polemiche suscitate in patria e all’estero.

LEGGI ANCHE >>> Supervivientes, Valeria Marini sotto attacco: “Hai ca**to per terra”- VIDEO

Nelle dichiarazioni rilasciate alla stampa e riportate da Leggo.it, Amadeus ha mostrato di aver fatto qualche passo indietro rispetto alle ultime uscite. Il “no” categorico, infatti, sembra vacillare a favore di un cauto ottimismo. “È prematuro parlare di Sanremo ed Eurovision, io non amo dire di no e qualsiasi decisione prenderemo sarà per il bene del programma”, ha spiegato il conduttore. Un ripensamento? Rispetto a quanto dichiarato nel recente passato, anche in compagnia di Fiorello sul palco dell’Ariston, sembra ci siano dei segnali in tal senso.

Il direttore di Rai Uno, Stefano Coletta, ha però invitato ad aspettare almeno qualche altro mese. “Amadeus può testimoniare che ogni suo Sanremo è stato formalizzato non prima di luglio”, ha dichiarato. Ancora qualche mese, quindi, prima di sapere chi condurrà il Festival più atteso dagli italiani.