Blitz alla ‘ndrangheta: successo per l’operazione Platinum

Blitz alla ‘ndrangheta: con l’operazione Platinum colpiti gli interessi del clan calabresi dalla Germania alla Romania

Blitz alla ‘ndrangheta
Dia (foto pagina Facebook Direzione Investigativa Antimafia – Ministero dell’Interno)

All’alba di oggi oltre duecento agenti della Direzione Distrettuale Antimafia hanno sferrato un duro colpo alla ‘ndrangheta con il supporto di polizia, carabinieri e guardia di finanza. L’operazione Platinum non ha riguardato solo il nostro paese. Gli interventi sono stati effettuati anche in Germania, Spagna e Romania, ennesimo esempio dei vasti interessi delle ‘ndrine calabresi.

È stato il Tribunale di Torino, su richiesta della DDA, a emettere le misure di custodia cautelare e a disporre le perquisizioni. Gli inquirenti, che hanno definito questa operazione un “duro colpo alla ‘ndrangheta“, hanno individuato delle attività illecite a Volpiano, in provincia di Torino, da parte di persone ritenute legati alla famiglia reggina di Agresta di Platì.

Scoperte anche contiguità con i Boviciani, il soprannome della famiglia Giorgi di San Luca, in provincia di Reggio Calabria. Le persone a loro vicine erano attive in traffico internazionale di droga dalla Calabria alla Germania e nello specifico nelle città turistiche attorno al lago di Costanza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Irpinia, un uomo pretende il vaccino e minaccia di darsi fuoco

Blitz alla ‘ndrangheta, sequestrati beni per milioni di euro

Esposito

Ammonta a milioni di euro il valore dei beni sequestrati preventivamente. Si tratta di attività di ristorazione, edile, auto, conti correnti e società della torrefazione come Caffè Millechicchi e il bar VIP’S di Torino e una tabaccheria sempre nel capoluogo. Altre imprese coinvolte sono la G.P. Immobiliare e la società General Costruzione che lavora nell’edile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Omicidio Apicella, chiesti tre ergastoli per gli imputati

Complimenti alla forze dell’ordine che hanno lavorato per portare a termine questa grande operazione sono arrivati dal mondo politico e istituzionali. Platinum ha messo in luce “la pervasività della ‘ndrangheta ma soprattutto la forza dello Stato”, ha detto Nicola Morra, il presidente della Commissione parlamentare antimafia.