Colli Aminei, rapina due ragazze: intervento tempestivo dei Carabinieri – VIDEO

Rapina a due ragazze ai Colli Aminei, mentre il Comandante dei Caribinieri è affacciato alla finestra. Dopo aver assistito al furto intervengono i militari.

I carabinieri sventano una rapina a via Colli Aminei, a Napoli. Infatti ad entrare in azione non è un militare qualsiasi, ma il Comandante della caserma, che ha assistito alla scena mentre era affacciato alla sua finestra. Infatti l’uomo era affacciato dalla sua abitazione, quando, visto il malvivente in azione, l’ha inseguito e fermato.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Salerno, spara e ferisce moglie con un fucile: l’aveva scambiata per un cinghiale

Il sottufficiale della Stazione dei Carabinieri di Capodimonte ha iniziato ad urlare ai malviventi. L’uomo così ha deciso di lasciare la borsa per terra, per poi scappare a bordo della sua auto. Raggiunto dai carabinieri, l’uomo di 38 anni originario di Miano è stato sottoposto all’arresto. Inoltre i militari hanno deciso di perquisire l’abitazione del 38enne, ritrovando il cellulare ‘scippato’ e riconsegnandolo alla vittima della rapina. Andiamo quindi a ripercorrere il caso.

Colli Aminei, rapina fermata dal Comandante dei Carabinieri: l’episodio

Colli Aminei rapina
Uno screenshot del video incriminati (via Carabinieri di Napoli)

Una rapina improvvisa fermata inaspettatamente dal comandante dei Carabinieri di Capodimonte, che è subito venuto in soccorso delle due rapinate. Infatti il sottufficiale ha visto le due ragazze essere scaraventate per terra per impossessarsi di borsa e telefoni. Ma non solo, le due donne hanno cercato di fuggire, ma sono state subito riprese dal rapinatore.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, vigili fermano tiktoker senza mascherina: l’ira dell’assessore Clemente

Fortunatamente per le ragazze, l’intervento dei Carabinieri non solo ha permesso l’arresto del 38enne, ma ha anche permesso la restituzione della refurtiva. Dopo la perquisizione nella casa del malvivente al Rione San Gaetano, le due ragazze sono state trasportate all’ospedale. Le due donne se la sono cavate con cinque giorni di prognosi in seguito alle cure mediche.