Selena Gomez, proposta a Mario Draghi: il web insorge

La popstar internazionale Selena Gomez scrive a Mario Draghi su Twitter. Andiamo a vedere la proposta e la reazione degli utenti sul social network.

Selena Gomez Mario Draghi
La popstar americana scrive al premier italiano (via Getty Images)

Anche Selena Gomez sta lottando in primo piano contro la pandemia arrivando anche a scrivere al premier italiano Mario Draghi. Infatti la popstar ha deciso di scrivere a tutti i leader del G7, in modo da consegnare i vaccini anche ai paesi che ne hanno più bisogno.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Iva Zanicchi, lacrime di sofferenza: cosa le è successo

Nel tweet balzato agli occhi dei fans si legge: “Vuoi contribuire a porre fine alla pandemia una volta per tutte? Unisciti a me e chiediamo ai leader mondiali come il Primo Ministro italiano Mario Draghi di donare le loro dosi extra di vaccino COVID-19 alle persone che ne hanno più bisogno. @Palazzo Chigi. Draghi Possiamo contare su di te?“. Inoltre poi, lo stesso messaggio è stato inoltrato anche agli altri leader dei paesi più potenti al mondo.

Selena Gomez ed il messaggio a Mario Draghi: chiesti vaccini per i paesi bisognosi

La risposta degli utenti è stata tra le più variegate. Infatti sono moltissimi i commenti sia in italiano che in inglese. La gran parte degli utenti italiani ha voluto ricordare alla popstar che il nostro paese non ha abbastanza vaccini in dotazione. Altri ancora, invece, hanno ricordato a Selena Gomez che in Italia stiamo ancora vaccinando gli Over 70. Infine un’altra fetta di utenti ha cercato di sdrammatizzare facendo paragoni con altre popstar mondiali.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Don Davide Banzato, chi è il famoso sacerdote e qual è la sua storia

Sono tantissimi gli utenti che hanno ricordato agli scettici che il prossimo 8 maggio condurrà l’evento ‘Vax Live‘. Il concerto servirà per riunire il mondo e chiedere un’equa distribuzione delle dosi di vaccini in tutto il mondo. Un evento di tutto rispetto, in cui si esibiranno artisti del calibro di Jennifer Lopez, J Balvin, Foo Fighter. Inoltre l’iniziativa non solo trova l’appoggio di Mario Draghi, ma anche il supporto di Ursula Von der Leyen, della premier norvegese Erna Solberg e quello spagnolo Pedro Sanchez.