Napoli, le farmacie pronte a vaccinare con J&J: come prenotare

Le farmacie di Napoli si preparano a somministrare i vaccini di Johnson & Johnson. A breve la Regione Campania comunicherà come prenotare. 

Vaccini Napoli farmacie
Il siero statunitense verrà somministrato nelle farmacie (via Getty Images)

Svolta per i vaccini a Napoli, con le farmacie pronte a iniettare il siero di Johnson & Johnson. Le prime dosi del farmaco americano arriveranno in Italia da domani, con la Regione Campania pronta a decidere il nuovo piano per somministrare il farmaco. Infatti, stando a quanto trapelato nelle ultime ore, il vaccino sarà riservato alla fascia d’età che va dai 16 ai 60 anni.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Campania, De Luca: “Cinque le criticità del piano vaccinale in Italia”

Così diverse farmacie, specialmente nel centro storico partenopeo, si stanno già preparando per le vaccinazioni di massa. Infatti il siero Janssen è molto più comodo degli altri, innovativo perchè monodose e quindi non ha bisogno di richiamo. Per questo motivo alcune farmacie stanno già esponendo dei cartelli rigurdanti le prenotazioni. Ad intervenire per bloccare il tutto, però, ci ha pensato Federfarma. Infatti la federazione ha chiesto di aspettare che la Regione Campania pubblichi il piano per le somministrazioni J&J.

Vaccini, a Napoli le farmacie pronte a somministrare il vaccino J&J: attesa per il piano della Regione

Vaccini Napoli farmacie
Il comunicato di FederFarma sulla prenotazione del vaccino (via Getty Images)

Ad oggi in tutta Napoli e provincia sono oltre 500 le farmacie che hanno aderito alla somministrazione del siero di Johnson & Johnson. Inoltre la FederFarma, una volta raccolte le firme, ha comunicato i nuovi punti vaccinali al commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo. Invece stando alle parole di Riccardo Maria Iorio, presidente di Federfarma Napoli, il 65% delle farmacie napoletane ha aderito all’iniziativo ed adesso aspetta il piano della Regione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, scempio nei pressi del Cimitero delle Fontanelle: l’accaduto

Proprio De Luca, a breve, dovrebbe decidere tutte le modalità di somministrazione. Inoltre, allo stesso tempo, i farmacisti completeranno il corso di formazione sul come somministrare il siero. Su accordo nazionale, quindi i farmacisti dovrebbero lavorare con il siero Johnson & Johnson, più maneggevole e conservabile in un semplice frigorifero. Continua quindi il dialogo tra Federfarma e Regione Campania, pronte a stabilire insieme misure di sicurezza, come fatto in precedenza con i tamponi antigenici.