Dazn sotto accusa, tifosi infuriati: arriva il comunicato

L’applicazione di Dazn oggi non ha operato a dovere creando disservizi ai tanti tifosi: arriva il comunicato di scuse che chiarisce il tutto.

Dazn
Il logo della piattaforma streaming

L’applicazione di streaming che nel corso della prossima stagione deterrà l’esclusiva per la Serie A, avendo vinto la gara con Sky (CLICCA QUI per i dettagli), ha avuto grossi problemi nella giornata odierna. Lo sanno i tifosi dell’Inter e del Cagliati che non hanno potuto seguire la partita a causa di un disservizio sulla piattaforma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sampdoria-Napoli 0-2: highlights, voti, pagelle e tabellino

Pare, però, che il problema non sia solo italiano. Secondo quanto ha riferito la società di distribuzione dei contenuti in streaming, ha fatto sapere che anche in altri paesi europei si sono riscontrati gli stessi malfunzionamenti. Inoltre, si fa riferimento ad un partener esterno che avrebbe la responsabilità della situazione venutasi a creare. La società, poi, ha reso noto che sta “investigando ulteriormente la natura del danno ed eventuali responsabilità”.

LEGGI ANCHE >>> “Claudio Lotito tifa Roma”: clamorosa rivelazione dell’amico

Dazn sotto accusa: il comunicato della società

Dazn
Diletta Leotta, il volto della piattaforma in Italia (Getty Images)

Attraverso i propri profili social ufficiali, la società ha diramato un comunicato con il quale ha chiarito la propria posizione. “Siamo molto dispiaciuti di quanto sta accadendo oggi sulla piattaforma”, ha spiegato Dazn nella nota.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp, nuova batosta per l’applicazione: il sorpasso è vicino

“Il problema è derivato dal fallimento del servizio di autenticazione fornito da un nostro partner esterno, si legge. Non avendo provveduto a risolvere velocemente applicando le previste procedure di backup sono sopraggiunti i disservizi per i tanti tifosi che provavano a seguire da casa le varie partite. La società, inoltre, ha precisato che sono al lavoro per risolvere nel più breve tempo possibile la problematica. “Sembra coinvolgere più paesi a livello europeo”, si aggiunge nella nota.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DAZN Italia (@dazn_it)