Coronavirus Campania, il bollettino Regione di oggi 26 marzo: 1.947 nuovi casi

Il bollettino coronavirus della Regione Campania di oggi 25 marzo. I numeri e i dati aggiornati su contagi positivi, morti e guariti.

bollettino Campania
La situazione coronavirus in Campania.

Coronavirus Campania, il bollettino di oggi: 1.947 positivi, 18.599 tamponi molecolari (a cui si aggiungono 3394 tamponi antigenici), 42 morti (24 deceduti nelle ultime 48 ore, 28 deceduti in precedenza ma registrati ieri), 2894 guariti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, De Luca in diretta: “Campania comprerà il vaccino Sputnik”

Focus sui positivi: 1.250 asintomatici e 697 sintomatici. Si ricorda che le definizioni di sintomatici e asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare. Il numero totale dei deceduti in Campania dall’inizio della pandemia sale oggi a 5158.

Posti letto di terapia intensiva: 656 disponibili, 181 occupati (-3 rispetto a ieri).
Posti letto di degenza: 3160 disponibili tra posti letto Covid e offerta privata, 1586 occupati (+10 rispetto a ieri).

Coronavirus Campania, non solo il bollettino: De Luca acquista il vaccino Sputnik V

Coronavirus Campania bollettino
Il bollettino regionale di oggi 26 marzo (via Screenshot)

Ma il governatore campano Vincenzo De Luca non ha parlato solamente della situazione pandemica in Campania, con la colorazione per la prossima settimana che appare incerta. Infatti stando alle parole del Governatore, la situazione è ancora delicata, invitando poi tutta la popolazione a non darsi alla pazza gioia durante le festività pasquali. Infatti con il ‘libera tutti‘, si rischia seriamente una nuova chiusura tra appena un mese e mezzo.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Draghi allo scontro con Kurz: “Non avrà un vaccino in più”

La grande novità lanciata da De Luca, però, è l’accordo con il fondo russo che produce il vaccino russo Sputnik V. Infatti con tale accordo il governatore si assicura 10 milioni di dosi solamente per la Campania, che serviranno per immunizzare l’intera popolazione regionale. Inoltre sempre secondo il presidente di Regione, se avanzeranno delle dosi saranno distribuite direttamente alle Regioni Italiane. I bollettini degli ultimi giorni, inoltre, evidenziano un trend positivo, che ha permesso anche la riapertura dei mercatini e di altre attività. Ovviamente, avverte De Luca, i comuni dovranno evitare la creazione di assembramenti.