Sogno Azzurro, arriva la docuserie sul percorso della Nazionale agli Europei

Sogno Azzurro, presentata la prima docuserie firmata dalla Rai: le immagini durante gli allenamenti e negli spogliatoi a gara in corso

Sogno Azzurro
Presentato Sogno Azzurro, il progetto sulla Nazionale (Getty Images)

La Rai e la Nazionale italiana di calcio, un sodalizio che va avanti da oltre sessant’anni e che ora avrà un nuovo capitolo, la prima docuserie di quattro puntate. Dalla prime partite trasmesse in radio alle telecamere negli spogliatoi. È stata presentata ieri Sogno Azzurro che andrà in onda da lunedì 7 giugno a mercoledì 10 giungo, quattro puntate in vista dei primi europei itineranti che saranno inaugurati dall’Italia a Roma nella sfida contro la Turchia all’Olimpico l’11 giugno.

Per dieci mesi i ragazzi del Commissario tecnico Roberto Mancini sono stati seguiti nei ritiri a Coverciano, durante gli allenamenti, le pause e le partite. Ci sono infatti anche immagini dagli spogliatoi durante l’intervallo dei match.

“Per la prima volta abbiamo aperto lo spogliatoio della nazionale” ha detto il presidente federale Gabriele Gravina che ha ricordato l’anniversario che cadrà tra due giorni. Il 25 marzo 1928 ci fu la prima radiocronaca della Nazionale, la gara Italia-Ungheria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sanremo 2022, dalla Mediaset alla Rai per condurre il Festival: l’indiscrezione

Sogno Azzurro, Mancini: “Speriamo sia di buon auspicio per gli Europei”

Mancini
Roberto Mancini (Getty Images)

“All’inizio non è stato semplice avere persone nello spogliatoio nei momenti cruciali di una partita” ha ammesso il tecnico Roberto Mancini che ha poi accetto l’idea di buon cuore perché poi “sono diventati parte della nostra famiglia e ci siamo divertiti”, con la speranza che questa iniziativa possa essere di buon auspicio.

Il progetto non anche il fine di far riavvicinare gli italiani alla Nazionale dopo il disastro della mancata qualificazione ai mondiali di Russia 2018. È stato realizzato con una “strategia mirata” ha affermato Gravina, “rilanciando il club Italia puntando sui giovani e sul loro entusiasmo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Felicissima sera, il nuovo programma di Pio e Amedeo: tutti i dettagli

L’amministratore delegano della Rai Fabrizio Salini ha sottolineato che un prodotto del genere è la prima volta che viene realizzato e che va oltre ciò che è, riuscendo in maniera innovativa a raggiungere uno degli obiettivi, la coesione sociale.