Addio a Marco Bogarelli, il ‘re’ dei diritti tv nel calcio

È morto Marco Bogarelli a causa dell’infezione da Covid. Aveva portato in Italia l’Nba. Era socio di minoranza del Mantova calcio

Marco Bogarelli
Marco Bogarelli (Getty Images)

Addio a Margo Bogarelli, ex presidente di Infronti Italy e ritenuto il re dei diritti televisivi. La causa della morte è il Covid che l’ha colpito circa dieci giorni fa. Si è spento nella notte a 64 anni nell’ospedale di Milano dov’era ricoverato per una polmonite.

È stato uno dei massimi dirigenti sportivi sui diritti televisivi degli eventi internazionali. Portò infatti in Italia le prime gare dell’Nba americano e nel 2005 fondò la società di consulenza Media Partners, acquisita l’anno dopo da Infront Sports & Media di cui è stato presidente per l’Italia.

Fondamentale il suo apporto soprattutto nel calcio il cui mercato televisivo italiano com’è noto è fiorente. Con la gestione di Infront ha portato molti benefici economici alla Lega Calcio di Serie A.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> PSG, dramma Di Maria: famiglia sequestrata durante la partita

Marco Bogarelli, deteneva il 18% del Mantova

Marco Bogarelli
Marco Bogarelli, scomparso la scorsa notte a 64 anni (Getty Images)

Marco Bogarelli ha gestito la compravendita dei diritti televisivi del massimo campionato italiano fino al 2016. Nella sua carriera non si è occupato solo di questo campo. Lo scorso anno è entrato nel Mantova del presidente Maurizio Setti, diventando il socio di minoranza con il quasi il 18% delle quote del club di Serie C.

La sua figura resterà quindi sempre legata allo sport e ai benefici che ha apportato riuscendo a realizzare in linea con i tempi i sogni dei tifosi, soprattutto nel calcio che hanno visto soddisfare la propria voglia di eventi sportivi in tv.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milan Napoli è solo pareggio, ora la sfida sarà a distanza

Bogarelli è stato però un personaggio controverso. Non sono mancate sul suo conto inchieste di natura penale e giornalistica. Anche la Lega Serie A ha ricordato il manager con un nota di cordoglio da parte del presidente “Paolo Dal Pino, l’Amministratore Delegato Luigi De Siervo e tutti i dipendenti della Lega”.