Nola, tentano rapina in banca: arrestati dopo inseguimento

Nola, tentano rapina in banca ma arrivano polizia e finanza. Presi tutti i responsabili. Sono under 30 di Giugliano

Nola rapina banca
Getty Images

Rapina sventata a Nola, in provincia di Napoli, grazie all’intervento delle forze dell’ordine. Sono entrati in tre nella Banca Popolare Vesuviana di Nola armati di taglierino con l’intenzione di farsi consegnare i soldi in contanti. Hanno minacciato direttore e impiegato per farsi consegnare circa 9 mila euro.

Un quarto complice attendeva all’esterno della banca mentre i tre avevano pretendevano di aprire la cassa del bancomat per svuotarne il contenuto. A quel punto sono intervenuti gli agenti del locale Commissariato supportati dalla Guardia di Finanza.

L’uomo che attendeva l’uscita del complici dalla banca si era dato alla fuga in direzione San Vitaliano ed è cominciato un lungo inseguimento durante il quale il rapinatore ha cercato in più di un’occasione di speronare l’auto della polizia. La folle corse è terminata ad Acerra quando l’auto si è ribaltata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Campania, varianti Covid e tamponi di massa: zona rossa inevitabile

Nola, rapina in banca finisce con l’arresto

nola rapina banca
Getty Images

Gli agenti hanno scoperto che la vettura era dotata di targhe risultate rubate il mese scorso a Parete, nel Casertano. All’interno dell’auto hanno anche rinvenuto una radio ricetrasmittente impostata sui stessi canali radio di un’altra trovata in possesso dei rapinatori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino Campania, De Luca: “Al via adesioni per forze dell’ordine e Università”

I responsabili della tentata rapina sono stati arrestati e tutti i quattro sono originari di Giugliano in Campania. Sono tutti giovani dai 21 ai 28 anni. Tranne un 24enne gli altri avevano precedenti di polizia. Per loro le accuse sono pesanti: rapina aggravata, porto di oggetti atti ad offendere mentre per i tre rapinatori entrati in banca si aggiunge anche il reato di sequestro di persona.