Coronavirus, il bollettino di oggi 16 febbraio

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 16 febbraio: contagi, positivi, guariti e morti a livello nazionale nelle ultime 24 ore.

bollettino coronavirus 16 febbraioLa variante inglese in Italia continua a contagiare. Sempre più Regioni individuano la variante del coronavirus tra i propri contagiati, il tasso percentuale è in aumento e preoccupa gli esperti. Dalla chiusura degli impianti sciistici alla richiesta di un lockdown nazionale avanzata dal Comitato tecnico scientifico. Il virus continua a spaventare, nonostante la campagna di vaccinazione sia ormai avviata. Nel nostro Paese il report dei vaccini anti Covid – aggiornato alle 15 di oggi – annuncia che si è superata la cifra di 3 milioni di dosi somministrate. 1.291.021 le persone vaccinate (a cui sono state somministrate la prima e la seconda dose di vaccino). L’Italia finora ha somministrato l’84,3% delle dosi a disposizioni nell’intero Paese. Oggi l’azienda farmaceutica Moderna ha comunicato che ci sarà qualche ritardo nelle consegne nel mese di febbraio del vaccino anti Covid. La notizia arriva da una portavoce della Commissione dell’Unione Europea.

LEGGI ANCHE –> Quanto guadagna Mario Draghi, nuovo presidente del Consiglio

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 16 febbraio

bollettino coronavirus oggi
Roma (Getty Images)

Il bollettino coronavirus di oggi 16 febbraio: 10.386 contagi, 336 morti, 14.444 guariti. 274.019 tamponi effettuati nelle ultime ventiquattro ore e tasso di positività al 3,8% (-0,3%).

Sul fronte ospedaliero si registra una doppia diminuzione per terapie intensive (-15) e per ricoveri in degenza ordinaria (-52).

LEGGI ANCHE –> Iliad, torna una vecchia offerta: che risparmio!

Bando per la ricerca di medici e infermieri

Oggi in Molise si sono aperte le procedure per l’individuazione di 63 professionisti sanitari a supporto delle aziende sanitarie e ospedaliere della Regione.

Nello specifico, le figure professionali richieste sono: medici laureati ed abilitati all’esercizio della professione specializzati in anestesia e rianimazione, malattie infettive, malattie dell’apparato respiratorio e medicina interna; infermieri in possesso dei relativi titoli abilitativi e regolarmente iscritti agli ordini professionali e operatori socio-sanitari, in possesso dei relativi requisiti professionali. Sarà possibile partecipare alla procedura compilando il form, già disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile, fino alle ore 20 del 18 febbraio 2021.

Alla manifestazione di interesse non possono partecipare i dipendenti pubblici e privati operanti nel settore sanitario e socio-sanitario in ambito nazionale, al fine di non pregiudicare i livelli di servizio attuali. Possono partecipare professionisti in quiescenza in possesso di idoneità psicofisica specifica allo svolgimento delle attività richieste.

Le 63 unità di personale medico e sanitario opereranno a supporto delle attività delle aziende sanitarie e ospedaliere della Regione Molise per l’attuazione delle misure necessarie al contenimento e contrasto dell’emergenza COVID-19.