Palermo, sbloccato il telefono di Antonella: nessuna traccia di challenge

Palermo, sbloccato il telefono di Antonella, la bimba di 10 anni morta presumibilmente dopo sfida su TikTok: non ci sono video di soffocamento

Palermo funerale antonella
Screen YouTube funerale Antonella Sicomero

Lo scorso 22 gennaio Antonella Sicomero, bambina palermitana di 10 anni, era stata trovata in bagno senza vita con al collo la cintura dell’accappatoio. Si era subito ipotizzato che fosse rimasta vittima di una challenge, la sfida online sul social TikTok con prove sempre più dure fino alla morte.

I periti hanno sbloccato lo smartphone della piccola e non hanno trovato tracce di sfide del genere: non ci sono video che rimandino a cose del genere o conversazioni. Perde quindi quota l’ipotesi di una sfida finita male ma comunque non viene esclusa del tutto.

Non ci sono video né dell’ultimo tragico strangolamento né di eventuali tentativi. La sorellina ha infatti testimoniato che qualche volta Antonella aveva provato a soffocarsi. Dunque la bambina forse non ha mai preso parte a una challenge e per questo non ci sono tracce oppure non è riuscita ad azionare la fotocamera per riprendersi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Roma, liceale tenta il suicidio: salvata da una bidella

Palermo, morte Antonella Sicomero: si continua a indagare

palermo
Getty Images

Le indagini della Procura di Termini Imerese vanno avanti. Se la bambina non ha partecipato a una challenge, perché si è tolta la vita? È stata spinta da altre persone senza lasciare “segni” nello smartphone? Nulla si esclude neanche che forse sia stata comunque influenzata da qualche video online pur senza prendere parte alle sfide estreme.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino AstraZeneca, arriva in Italia: a chi andranno le dosi

Tesi questa che diventa meno probabile ma non accantonata del tutto perché la sorella minore aveva riferito agli inquirenti, in presenza di uno psicologo, che Antonella aveva provato il “gioco del soffocamento” qualche giorno prima della tragedia.