Coronavirus, il bollettino di oggi 5 febbraio

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 5 febbraio: contagi, positivi, guariti e morti a livello nazionale nelle ultime 24 ore.

bollettino coronavirus 5 febbraioItalia, le ultime notizie sul fronte coronavirus. Il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri ha annunciato in mattinata che entro marzo saranno vaccinati 7 milioni di italiani. Il nostro Paese finora ha ricevuto la metà delle dosi di vaccino previste dagli accordi iniziali. Dopo le 2,3 milioni di dosi di gennaio, a febbraio ne arriveranno 4,2 milioni se le previsioni saranno rispettate. A marzo aumenterà ancora il numero delle dosi di vaccino disponibili: 8,2 milioni da dividere tra Regioni e Province Autonome. Nel primo trimestre si prevede un totale di 14,7 milioni di dosi, mentre – ricorda Arcuri – gli accordi ne prevedevano 28 milioni. Nonostante le consegne dimezzate, l’Italia resta il primo Paese in Unione Europea per numero di vaccinati.

LEGGI ANCHE –> Vaccino AstraZeneca in Italia: come funziona, a chi andrà  

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 5 febbraio

bollettino coronavirus
Il bollettino coronavirus di oggi.

Il bollettino di oggi: 14.218 contagi, 377 morti, 14.995 guariti, 270.507 tamponi effettuati nelle ultime ventiquattro ore. Il tasso di positività odierno si attesta al 5,3% (+0,2%). -9 terapie intensive e -168 ricoveri: in calo la pressione sugli ospedali.

LEGGI ANCHE –> Covid, identificata nuova variante in Messico


Il monitoraggio nazionale della curva del contagio riporta l’indice di contagio Rt a 0,84 (di poco sotto la soglia critica di 1). Possibile riapertura dei ristoranti di sera in zona gialla ed a pranzo in zona arancione. Il Comitato tecnico scientifico inizialmente aveva dato il proprio via libera, pur rimettendo la decisione al Governo. Nel parere espresso, il Cts distingue comunque le diverse tipologie dei pubblici esercizi per quanto riguarda i rischi: bar e ristoranti dovranno avere misure differenti, concludono. Poi la marcia indietro: no ai ristoranti aperti la sera.

LEGGI ANCHE –> Torino, ubriaco e senza mascherina blocca un treno: intervengono i carabinieri

L’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ieri ha pubblicato il primo report sulle reazioni avverse ai vaccini anti Covid. I dati della sorveglianza Aifa confermano un buon profilo di sicurezza, garantisce l’Istituto Superiore di Sanità. 7.337 segnalazioni su 1.564.090 dosi somministrate. Nel 92,4% dei casi riguardano eventi non gravi come dolore in sede di iniezione, febbre, stanchezza, dolori muscolari.