Un anno senza Kobe Bryant e sua figlia Gianna

Il 26 gennaio 2020, esattamente un anno fa, perdevano la vita in un incidente Kobe Bryant e sua figlia Gianna. Il ricordo.

Kobe Bryant
Un anno fa l’incidente in cui persero la vita (Getty Images)

Un incidente in elicottero portò via due vite esattamente un anno fa. Si trattava dell’ex cestista dei Los Angeles Lakers, tra i più forti ed amati giocatori di basket al mondo, e sua figlia Gianna. Insieme a loro morirono anche altre 7 persone, tutte vicine al campione della pallacanestro. Una notizia che fece il giro del globo e diede il via a tante manifestazioni d’affetto: moltissimi i murales realizzati in loro onore.

Black Mamba, così era soprannominato, era molto legato al nostro paese perché aveva trascorso l’infanzia in Italia. In America, poi, è diventato la leggenda che tutti abbiamo imparato a conoscere ed amare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Twitter, bloccato l’account dell’ambasciata cinese in America: il motivo

Kobe Bryant e sua figlia Gianna perdevano la vita un anno fa: la ricostruzione dell’incidente

Kobe Bryant
Ad un anno dal tragico incidente in cui perse la vita con sua figlia Gianna (Getty Images)

A bordo di un elicottero, un Sikorsky S-76B ritenuto tra i più sicuro al mondo, era partito alle 9.06 dall’aeroporto JohnWayne di Orange County. Avrebbe dovuto raggiungere Thousands Oaks, dove era in programma la Mamba Cup. Le condizioni meteorologiche, quel giorno, non erano particolarmente favorevoli ma il pilota aveva comunque ricevuto il permesso dalla torre di controllo.

LEGGI ANCHE >>> Eclissi solare in Sud America: cala il buio su Argentina e Cile

L’impatto che ha portato al decesso, contro la collina di Calabasas, nell’area Nord di Los Angeles, sarebbe avvenuto poco dopo le 9.30. Dalle ricostruzioni, pare che a causare l’incidente sia stata una brusca manovra che avrebbe portato a una variazione dell’altitudine. Tra le ipotesi più accreditate, ancora oggi, sulla causa dell’incidente ci sarebbero le difficili condizioni metereologiche