Coronavirus Campania, il bollettino Regione di oggi 18 gennaio

Il bollettino coronavirus della Regione Campania di oggi 18 gennaio. I numeri e i dati aggiornati su contagi positivi, morti e guariti.

bollettino coronavirus Campania
La situazione coronavirus in Campania

In Campania prosegue la campagna di vaccinazione. La Regione pochi minuti fa ha diramato un comunicato a cura dell’Unità di Crisi garantendo che con gli arrivi delle nuove dotazioni di vaccino, in programma oggi e domani, la campagna vaccinale proseguirà in maniera serrata.

L’obiettivo resta quello di completare il primo blocco, e prioritariamente lavorare per la fase dei “richiami” della prima dose, somministrata a partire dal 30 dicembre scorso. Le seconde dosi saranno somministrate regolarmente e secondo calendario a partire dai 21 giorni di distanza previsti. La campagna non si interromperà ma è previsto un fisiologico rallentamento delle somministrazioni fino a giovedì, avverte la Regione nella nota.

LEGGI ANCHE –> Scuola, superiori in classe in 4 regioni: la situazione in Campania

Coronavirus Campania, il bollettino di oggi 18 gennaio

bollettino coronavirus Campania
Foto: Regione Campania

Il bollettino di oggi: 714 positivi, di cui 26 casi identificati da test antigenici rapidi. 613 asintomatici e 75 sintomatici, specifica la Regione (sintomatici e asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare). 7758 tamponi effettuati, di cui 232 antigenici. 25 morti (6 deceduti nelle ultime 48 ore e 19 deceduti in precedenza ma registrati ieri) e 1138 guariti completano il bollettino odierno comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Campania.

Report posti letto su base regionale:

I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656, quelli occupati sono 94 (+0 rispetto a ieri). I posti letto di degenza a disposizione sono 3.160 tra posti letto Covid e offerta privata, 1448 occupati (-12 rispetto a ieri).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vincenzo De Luca (@vincenzodeluca)


Questa mattina il presidente De Luca ha fatto visita al Policlinico della Federico II, dove è partita la campagna di vaccinazione per gli studenti del sesto anno di medicina. “È un fatto molto importante” ha affermato. La Federico II metterà infatti a disposizione centinaia di specializzandi e di giovani laureati per eseguire le vaccinazioni di massa ai concittadini campani. “C’è un clima di grande mobilitazione, una grande partecipazione che ci fa essere molto ottimisti per i mesi futuri” ha aggiunto il governatore della Campania.

LEGGI ANCHE –> Irpinia, focolaio coronavirus dopo una festa tra ragazzi

Procida Capitale della cultura

Procida è la Capitale italiana della cultura 2022. Il presidente della Campania Vincenzo De Luca ha espresso la soddisfazione della Regione: “Esprimiamo la nostra gioia e la grande soddisfazione per la scelta di Procida come Capitale italiana della Cultura 2022. L’isola di Procida è uno dei luoghi più suggestivi e caratteristici della Campania per le bellezze ambientali, per la sua storia e le sue storie, per i suoi borghi e le sue spiagge. È un luogo assolutamente affascinante che sottolinea le molte bellezze della nostra terra.

Ha vinto un progetto bellissimo, di valorizzazione dell’isola e della Campania, a cui Regione e Comune hanno creduto. È un’occasione straordinaria di proiezione della nostra Regione sul piano internazionale sulla scia del grande successo delle Universiadi 2019. Presenteremo nei prossimi giorni i contenuti del progetto”.