Caserta, furto allo stadio: rubate divise e scarpette

Caserta, ignoti nella notte si sono introdotti nel magazzino del Pinto. Alle 12.30 è in programma la gara contro il Catania

caserta
Foto Facebook Casertana F.C.

Non c’è pace per la Casertana. Tra poco, alle 12.30, allo stadio Pinto di Caserta è in programma la gara contro il Catania valida valida per la, 18esima giornata del campionato di Serie C. Questa mattina all’apertura degli spogliatoi gli addetti hanno scoperto che dei ladri si sono intrufolati nella struttura.

La porta del magazzino era forzata e ignoti hanno portato via le divise ufficiali da gioco e le scarpette. “La Casertana FC resta stupita di fronte a un tale gesto e condanna fermamente l’accaduto”, ha comunicato il club rossoblù in una nota. Dopo la scoperta sono state immediatamente avvertite le forze dell’ordine che sono ora al lavoro per scovare i responsabili e recuperare il materiale sottratto.

Purtroppo non è la prima volta che il Pinto viene preso di mira dai ladri. Un episodio del genere era già accaduto meno di due anni fa, nel maggio 2019.

Furto nei magazzini della Casertana FC. Questa mattina, alla riapertura dello stadio ‘Pinto’ in vista della gara interna…

Pubblicato da Casertana F.C. su Domenica 10 gennaio 2021

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Papa Francesco: “Farò il vaccino, è un’opzione etica”

Caserta, furto al Pinto. In settimana stesso episodio a Villa Literno

La Casertana deve ora trovare una soluzione rapida per poter scendere in campo. Sempre in provincia di Caserta, a Villa Literno, qualche giorno fa è successa la stessa cosa. Nella notte tra martedì 5 e mercoledì 6 gennaio, ignoti sono entranti nello stadio comunale e hanno portato via di tutto, dalle divise agli articoli sportivi e persino le lavatrici del magazzino.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino, medici in fila sotto la pioggia: protesta la federazione

Il mese scorso sul club campano già cadde una tegola pesante con la questione Covid per la gara contro la Viterbese. Il match terminò 0-3 a favore dei laziali ma la Casertana scese in campo con 9 uomini fin dal primo minuto perché falcidiata dal virus.