Vaccino, medici in fila sotto la pioggia: protesta la federazione

Vaccino, medici in fila sotto la pioggia alla Mostra d’Oltremare: “Organizzazione inaccettabile, vorremmo essere considerate persone”

Vaccino
Foto Facebook Laura Carcavallo

Una lunghissima fila per tutta la giornata di ieri alla Mostra d’Oltremare. Sono molti i medici di base che hanno accettato volontariamente di fare il vaccino anti-covid. Non sono mancate però le polemiche. Ore e ore sonno la pioggia e anche nel pomeriggio ancora con centinaia di camici bianchi.

Ha chiesto una migliore organizzazione la Fimmg (la Federazione italiana medici di medicina generale) che ha lamentato la presenza anche di altre categorie di medici. “Non è accettabile per nessuno un’organizzazione che preveda di restare in fila sotto la pioggia per ore”, dicono Luigi Sparano e Corrado Calamaro della Federazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Joseph Caprari, il deejay casertano accoltellato dal padre

C’è comprensione per il momento ma non è accettabile la fila all’esterno della Mostra, hanno scritto nella nota. “Vorremmo essere considerati persone”. Sono stati 1420 i medici avvisati con un sms senza alcuna divisione di orario né di giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino italiano, la presidente di ReiThera: “Potrebbe arrivare in estate”

Vaccino, prima iniezione anche all’ospedale di Boscotrecase

Intanto questa mattina anche presso l’ospedale Sant’Anna e Santissima Maria della Neve di Boscotrecase, in provincia di Napoli, è partita la vaccinazione. La prima dose è stata per il Direttore sanitario Savio Marziani. È la quinta struttura della Asl Napoli 3 Sud dopo Castellammare di Stabia, Gragnano, Nola e Pollena Trocchia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Antonelli (Cts) avvisa: “Reparti pieni al 50%, rischio con terzo picco”

Anche in questo caso il punto vaccinale servirà prima gli operatori che ormai da quasi un anno sono in prima fila nella lotta alla pandemia. Lo ha comunicato l’azienda locale.