Vaccino, l’Ue acquista 300 milioni di dosi della Pfizer

Vaccino, l’annuncio della von der Leyen. In tutto il mondo 88 milioni d casi: nuove norme per accedere in Gran Bretagna

Napoli vaccinazioni
Iniziano le vaccinazioni al Policlinico(Getty Images)

In Europa arriveranno altri trecento milioni di dosi del vaccino sviluppato dalla Pfizer con la BioNTech, lo ha annunciato il presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen. L’ordine, in aggiunto al precedente, porterà a un totale di seicento dosi. L’obiettivo di vaccinare buona parte della popolazione europea per l’estate sembra quindi alla portata considerando che in Europa vivono poco meno di 450 milioni di cittadini.

Gli esperti continuano a lanciare l’allarme che anche con il vaccino bisogna continuare a mantenere le giuste cautele e a rispettare le norme anti-contagio. In tutto il mondo oggi la soglia dei contagiati ha superato 88 milioni con un incremento spaventoso negli ultimi quattro giorni dove i nuovi casi sono stati 3 milioni.

Secondo la Johns Hopkins University i morti sono 1.9 milioni e negli soli Stati Uniti ben 4mila vittime nelle ultime ventiquattr’ore. La Gran Bretagna prende altre precauzioni visti i nuovi ceppi del virus. Grant Shapps, il segretario del dipartimento dei trasporti, ha annunciato che per entrare in nel territorio britannico bisognerà presentare un test dall’esito negativo fino a tre giorni prima della partenza. Chiusi anche i voli con il Sudafrica. Ieri in tutto il Regno Unito 1100 decessi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, esplosione Ospedale del Mare: evacuato il Covid Center

Vaccino, Campania tra le prime regioni per somministrazioni

Dal 27 dicembre, giorno del V-day, in Italia sono state consegnate 918.450 dosi. Secondo il report del Ministero della Salute aggiornate in tempo reale, fino a circa un’ora fa sono state fatte 413.121 vaccini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scuola, in Campania pronti 350mila test antigenici: il comunicato

Negli ultimi giorni Campania e Toscana hanno superato il Lazio che era la prima regione italiana per dosi somministrati. Quasi il 60% (59.9) delle dosi sono stati iniettate mentre la regione della capitale è a 56.4%, superata anche dal Veneto che ha coperto il 58.9%. Da segnalare anche il balzo in avanti della Sicilia che è arrivata al 56.2%.