Coronavirus, il bollettino del 2 gennaio: 11.831 contagiati e 364 morti

La Protezione Civile, come di consueto, riferisce i dati sulla diffusione del Coronavirus in Italia: il bollettino del 2 gennaio.

Coronavirus bollettino 2 gennaio
Protezione Civile (via WebSource)

In Italia, in queste ore, si assiste ad un nuovo aumento dei contagi. Il tasso di positività, infatti, dopo aver raggiunto il 10% non ha mai accennato a scendere oltre. Questo ha determinato, nelle scorse settimane, un allarme tra gli esperti. Diverse regioni, in questo momento, hanno di nuovo un RT superiore all’1. Si sta valutando attentamente la situazione del Veneto, tra le più preoccupanti al momento.

Si prosegue, intanto, con la campagna di vaccinazione del personale sanitario e delle Rsa. Nel bollettino diramato ieri, le persone già vaccinate nel nostro paese ammontano ad oltre 45mila. C’è, però, la polemica sul possibile obbligo della cura. In molti, nel caso in cui si arrivasse ad una simile misure (tra l’altro esclusa in più occasioni dal premier Conte, ndr.), sarebbero contrari.

In queste ore, inoltre, è arrivata una nuova ordinanza del ministro Speranza che ha deciso per lo slittamento della riapertura degli impianti sciistici. Inizialmente la data era fissata per il 7 gennaio, adesso si opta per il 18 dello stesso mese.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Riapertura scuola, presidi del Lazio: “No al 7 gennaio senza condizioni”

Coronavirus, il bollettino del 2 gennaio nel dettaglio

coronavirus Italia

Il bollettino odierna riporta 11.831 contagiati, 364 morti e 9.166 guariti nelle ultime 24 ore in Italia.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, partono le vaccinazioni nei policlinici: obiettivo 150 iniezioni

Le strutture ospedaliere del nostro paese hanno analizzato 67.174 tamponi. Il tasso di positività cresce ancora raggiungendo il 17,6% (+3,5%). Salgono, inoltre, gli accessi negli ospedali. Aumentano di 126 unità i ricoveri ordinari per Covid-19 mentre sale anche il numero di posti occupati in terapia intensiva: +26.