Maradona, Crosetti rivela: “Derubato appena il suo cuore si è fermato”

Su La Repubblica, il giornalista Maurizio Crosetti rivela un retroscena sulla morte di Maradona: “Il Pibe derubato prima di morire”.

Maradona Crosetti
I retroscena sul decesso del Pibe de Oro (Getty Images)

La morte di Maradona continua a sollevare non pochi dubi, tra retroscena dell’ultima ora e la condizione di salute del Pibe de Oro. Oramai sembra chiaro che al momento del decesso Diego soffrisse di un disturbo bipolare ed ad aggravere la sua posizione, molto probabilmente, è stata la mancata vicinanza di un cardiologo esperto al suo fianco. Per questo motivo sono addirittura partite le accuse di omicidio colposo al suo medico personale, Leopoldo Luque.

Dall’Argentina le voci continuano a susseguirsi e non si fermano, tra speculazioni e accuse. Al momento, infatti, sarebbe stata aperta una vera e propria indagine sulla morte del Pibe de Oro, ed al suo interno potrebbero essere incluse anche le figlie Dalma e Jana. Andiamo quindi a vedere l’ultima indiscrezione, raccontata da Maurizio Crosetti al quotidiano La Repubblica.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Buoni spesa a Napoli, al via oggi: come fare per averli

Maradona, il retroscena di Crosetti: “Aveva un cellulare solamente per chiamare, come un ragazzino”

Maradona Crosetti
La rivelazione del giornalista italiano sulla morte del Pibe (Getty Images)

Sono diverse le voci che si rincorrono dal paese argentino. L’ultima è stata riportata da Maurizio Crosetti sul quotidiano La Repubblica. Una notizia che ha un fondo di tristezza, visto la situazione di Maradona negli ultimi giorni di vita. Un uomo rimasto solo, rilegato in una stanzetta in cui addirittura si vocifera ci fosse un bagno chimico.

Sul quotidiano nazionale Crosetti ha affermato: “Lo hanno derubato quando il suo cuore si era appena fermato, forzando la cassaforte che aveva in casa. Lo hanno abbandonato, lo hanno sedato ma non curato e alla fine lo hanno quasi ammazzato“.

Una fine indegna per il Pibe de Oro, con Crosetti che ha concluso riportando anche la situazione di Diego nella sua casa nel Tigre, quartiere di Buenos Aires. Infatti il giornalista ha concluso affermando: “Gravemente depresso e con un disturbo bipolare, iperteso, cardiopatico e vittima di sostanze e alcol, Maradona non aveva neppure il libero uso del cellulare: ne possedeva soltanto uno a schede e gli dovevano fare la ricarica, come a un ragazzino”.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Badante uccisa a marzo nel Salernitano, svolta nelle indagini: un arresto

L.P.

Per altre notizie di Sport, CLICCA QUI !