Berlusconi: “Sì scostamento di Bilancio”. Dialogo tra governo e opposizione

Silvio Berlusconi dice sì al governo intervenendo telefonicamente a una riunione di Forza Italia. Ok di Meloni e Salvini

berlusconi
Getty Images

Il Consiglio dei Ministri la settimana scorsa aveva approvato il Decreto ristori ter inserendo lo scostamento di bilancio per gli aiuti alle imprese colpite dal lockdown. Per il passaggio in Parlamento Silvio Berlusconi ha dato l’ok allo scostamento adducendo alla “responsabilità istituzionale“.

L’invio del Cavaliere è che gli altri partiti di opposizione, Fratelli d’Italia e Lega, facciano lo stesso. “Silvio Berlusconi, a sorpresa telefona verso la fine della riunione del gruppo di Fi alla Camera”, scrive l’AdnKronos, annuncio dell’ex premier che sarebbe stato accolto con un applauso da parte dei deputati presenti.

Per Forza Italia il sostegno viene dato perché il governo ha ascoltato le proposte con Giorgia Meloni e Matteo Salvini che sembravano più riluttanti ad accogliere la richiesta ma sulla base di un documento informare l’esecutivo si è detto disponibile ad accettare le richieste.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Zaia sicuro: “E’ una guerra, ne usciremo solamente ad aprile”

Berlusconi avvia il dialogo: le proposte dell’opposizione

Prove di dialogo dunque tra il governo e le forze di opposizioni. La partita sulla buona riuscita della collaborazione si gioca sul punto che lo scostamento di bilancio serve innanzitutto a sospensione i versamenti fiscali e contributivi degli autonomi.

Tra le richieste del centrodestra c’è un ulteriore scostamento per ampliare i contributi a fondo perduto a tutte le attività economiche che hanno visto i propri fatturati calare in queste settimane rispetto allo stesso periodo del 2019.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Speranza: “Presento piano vaccino in Parlamento”: i dettagli