Conte al G20: “Nessun Paese vince da solo, insieme per un futuro migliore”

Il Premier Giuseppe Conte interviene al G20 sulla gestione italiana del virus: “Nessun Paese può vincere da solo, costruiamo un futuro migliore”.

Conte
(Getty Images)

Il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte ha indirizzato un videomessaggio ai leader dei Paesi del G20. Dal prossimo anno sarà l’Italia ad avere la presidenza del forum, come ha ricordato in apertura il Premier. Ecco le sue parole: “In un momento così critico per il mondo intero la presidenza saudita ha saputo indirizzare gli sforzi globali con determinazione e unità d’intenti. L’Italia è pronta ad assumere la presidenza del G20 il primo dicembre inaugurando un nuovo anno di lavoro che ripartirà dall’eredità che ora l’Arabia Saudita ora ci lascia”.

LEGGI ANCHE –> Covid e Natale, si va verso la prudenza: cosa potrebbe cambiare

G20, Conte promette: “Accesso universale ai vaccini”

Conte
(Getty Images)

“Siamo consapevoli della portata della nostra responsabilità e anche della difficoltà del nostro compito. Ciò nonostante, vogliamo che la nostra presidenza sia efficace, inclusiva, ambiziosa nell’obiettivo di rispondere adeguatamente alle principali sfide del nostro tempo. Metteremo perciò in campo tutta la nostra riconosciuta capacità di dialogo, la risposta sanitaria e socio-economica alla pandemia continua ad essere in cima alla nostra agenda per mantenere alto l’impegno della comunità internazionale nella risposta al Covid-19. Ci impegneremo ad affrontare le principali sfide legate all’emergenza sanitaria con particolare riferimento all’accesso equo e universale ai vaccini e al rafforzamento dei sistemi sanitari. Allo stesso tempo la presidenza italiana intende guardare oltre l’emergenza, vogliamo promuovere una ripresa sostenibile, inclusiva, resiliente. La nostra intenzione è mettere in atto tutte le misure necessarie per una ricostruzione quanto più solida ed efficace. Ciò promuovendo una società più equa, un pianeta più pulito e sano, un ambiente economico più prospero per noi e per i nostri figli. Per questo motivo abbiamo deciso incentrare il nostro programma di lavoro su tre pilastri: persone, pianeta, prosperità”.

LEGGI ANCHE –> Scuola, continua la DaD: quando riapriranno gli istituti

Un futuro migliore, insieme

Giuseppe Conte ha poi proseguito: Costruire un futuro migliore è possibile solo se lavoreremo tutti insieme, uniti in una comunità globale e di intenti forgiata su uno spirito di collaborazione e solidarietà. Se c’è una lezione che abbiamo imparato molto chiaramente in questi ultimi mesi è che nessun Paese può vincere da solo le sfide globali. Questa pandemia ha messo a nudo qualsiasi velleità di riuscire da soli. Nel mondo di oggi il multilateralismo non è una tra le varie opzioni, è l’unica scelta sostenibile. Sono sicuro di poter contare sul sostegno di tutti voi e sarà un vero piacere accogliervi in Italia il prossimo anno in occasione del vertice G20 il 30 e il 31 ottobre. Grazie a tutti”.

LEGGI ANCHE –> Natale, un extra cashback per incentivare l’economia: le cifre