Capitale della Cultura: tra le finaliste c’è l’isola di Procida

Tra le finaliste della Capitale della Cultura, troviamo anche l’isola di Procida. Contenderà il titolo ad altre nove candidate.

Capitale Cultura Procida
Anche l’isola napoletana tra le finaliste (Getty Images)

Si restringe a dieci la lista delle finaliste per la Capitale della Cultura 2022 e tra queste troviamo anche l’Isola di Procida. La piccola isola napoletana, è l’unica cittadina campana a contendere il titolo, con i suoi 10mila abitanti che sperano nel titolo. Infatti l’agguerita concorrenza è composta dalle restanti nove finaliste, che comprendono: Ancona, Bari, Cerveteri, L’Aquila, Pieve di Soligo (Treviso), Taranto, Trapani, Verbania e Volterra (Pisa).

A comunicare le città finaliste ci ha pensato il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. Una notizia che ha scatenato l’entusiasmo del sindaco Dino Ambrosino. Infatti il primo cittadino dell’Isola ha affermato che si tratta di una notizia eccezionale, che scalda l’animo, ma soprattutto che rende colorato questo periodo grigio per l’Isola e per l’Italia intera.

Con il coordinamento di Agostino Riitano, l’isola aveva dato via ad una serie di iniziative di condivisione di idee con il coinvolgimento della cittadinanza e tavoli di lavoro su inclusione sociale e accessibilità, giovani e nuove tecnologie, turismo culturale e destagionalizzazione. Il project manager Riitano, inotlre, era stato protagonista della nomina di Matera come Capitale della Cultura nel 2019.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, 763 controlli della Guardia di Finanza: caldo weekend di transizione

Capitale della Cultura, c’è Procida tra le finaliste: il sostegno degli atenei napoletani

Capitale Cultura Procida
L’isola sostenuta da diversi atenei napoletani (Getty Images)

A sostenere la candidatura dell’isola di Procida, ci hanno pensato anche diversi atenei partenopei come: Federico II, L’Orientale, Suor Orsola Benincasa e Luigi Vanvitelli. Ma non solo, sostengono la candidatura di Procida anche l’area marina protetta Regno di Nettuno, la stazione zoologica Anton Dohrn, la Camera di Commercio di Napoli e una serie di partner privati.

Per Riitano ad essere premiata è soprattutto la capacità progettuale dell’Isola con la Campania che può essere fiera di essere rappresentata dall’Isola di Procida. Il dossier di candidatura è basato sull’identità marinara dell’Isola, convincendo così la commissione. Tra le città campane che si erano candidate alla finale c’erano: Castellammare di Stabia e Padula (prima selezione). Mentre invece non erano riuscite a passare la prima selezione: Capaccio Paestum, Giffoni Valle Piana e Teggiano.

Il prossimo passaggio è l’obiettivo di entrare nella short list, con Procida che aspetterà qualche settimana prima del risultato finale. La città che otterrà il titolo di Capitale della Cultura riceverà anche un milione di euro. Le ultime vincitrici del titolo sono state i Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena (2015), Mantova (2016), Pistoia (2017), Palermo (2018), Matera (2019) ed infine Parma nel 2020, prorogata al 2021 con il decreto rilancio.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Avellino, festa in casa interrotta dalla Polizia: 8 persone multate

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !