Napoli, 763 controlli della Guardia di Finanza: caldo weekend di transizione

Weekend di transizione caldo a Napoli, dove la Guardia di Finanza ha effettuato 763 controlli: sono 26 le sanzioni tra multe e denunce.

Napoli guardia di finanza
Diversi controlli nel capoluogo campano (Foto Guardia di Finanza di Napoli)

Questo weekend è stato importante per Napoli, con il passaggio dalla Zona Gialla alla Zona Rossa, ma è stato un fine di settimana movimentato anche per la Guardia di Finanza. Infatti le Fiamme Gialle hanno svolto un totale di 763 controlli, tra cui alcuni anche per il rispetto delle misure anti-Covid. Ad essere controllati sono state persone ed esercizi commerciali. L’intensificazione dei controlli ha portato a 26 sanzioni, tra enunce all’autorità giudiziaria e segnalazioni al prefetto.

Due sanzioni sono arrivate nel quartiere Soccavo ai danni di due caffetterie, che non esponevano il numero massimo di clienti che potevano entrare nel locale. Inoltre sanzionate anche altre cinque persone, che giravano nel quartiere senza una valida motivazione. Infine due persone in auto sono state sanzionate al posto di blocco, visto che non indossavano la mascherina.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Torre del Greco, tenta rapina a poliziotto che spara. Si cerca un uomo

Napoli, controlli Guardia di Finanza: sequestrate oltre 10mila mascherine

Napoli Guardia finanza
Le operazioni dei finanzieri a Napoli (Foto Facebook Fiamme Gialle)

Il weekend dei finanzieri è stato abbastanza movimentato, con le fiamme gialle che hanno denunciato un esercente cinese, sequestrando oltre 10mila mascherine, occhiali protettivi 920 visiere, 135 termoscanner, 2454 accessori di ortopedia e 804 colle stick. Tutti questi prodotti, infatti, erano privi del marchio CE di conformità e delle indicazioni in lingua italiana. Inoltre nella Zona Porto, ad essere sanzionati sono stati un proprietario di un locale ed un suo dipendente “in nero“, entrambi non utilizzavano la mascherina.

Mentre invece un 61enne di Sant’Anastasia ha ricevuto una multa perchè si trovava nel comune che non era di sua residenza ed anche un giovane in possesso di Marijuana per uso personale. Invece a Torre del Greco, il proprietario di una pizzeria ha permesso ad alcuni suoi clienti di consumare nei pressi del locale, venendo così sanzionati.

Secono il report sono circa 90 i “Baschi Verdi” che hanno prestato servizio nei punti più sensibili della città. Mentre a dargli una mano nelle operazioni, ci hanno pensato gli agenti della Polizia di Stato. Nel napoletano inoltre i sequestri hanno compreso anche la confisca di 2kg di sigarette senza patentino e 4kg di sigarette di contrabbando, un fenomeno che rischia di tornare in voga con la crisi economica causata dal Covid-19.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Coronavirus, Arcuri: “Non c’è pressione sulle terapie intensive”

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !