Naufragio nel Mediterraneo: tra le vittime una bimba di sei mesi

Naufragio nel Mediterraneo: la ONG Open Arms ha salvato un centinaio di migranti in mare. Sei morti: compresa una bimba di appena sei mesi.

Mediterraneo
(Twitter: Open Arms)

Naufragio nel Mediterraneo, Open Arms ha passato le ultime ore in operazioni di soccorso dei migranti in mare. Il fondatore della ONG Oscar Camps ha fato per primo l’annuncio di Twitter, scrivendo: “Le nostre squadre di soccorso sono in acqua cercando di recuperare circa 100 persone. Ci sono bambini e un neonato. Il fondo del gommone ha ceduto. Ecco cosa succede quando per giorni le persone vengono abbandonate in mare. Le operazioni di soccorso si sono concluse intorno alle 15, quando è cominciato il lavoro dell’equipe medica per assistere tutte le persone tratte in salvo. I bambini sono a bordo, il primo bilancio recitava cinque vittime (i cui corpi sono stati ugualmente portati sulla nave).

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Lamorgese: “I migranti non portano il Covid”

Naufragio nel Mediterraneo: morta bimba di sei mesi

Mediterraneo
Migranti (Getty Images)

Open Arms poco fa ha pubblicato un triste aggiornamento sulle condizioni di salute dei migranti. La ONG ha comunicato che “nonostante gli enormi sforzi dell’equipe medica una bimba di 6 mesi è venuta a mancare a causa del naufragio”. Era stata richiesta per lei e per altri casi gravi un’evacuazione urgente, da effettuare a breve. Purtroppo la piccola non è riuscita ad aspettare, non ce l’ha fatta.

LEGGI ANCHE –> Napoli, paziente Covid trovato morto nel bagno del Cardarelli