Napoli, salta il Consiglio Comunale per troppe assenze

Il Consiglio Comunale doveva approvare il bilancio di previsione: senza quel documento l’amministrazione rischia. Si dimette la Carfagna

napoli consiglio comunale
Getty Images

Doveva essere la prima seduta dedicata all’approvazione del bilancio di previsione ma a causa dell’assenza di troppi consiglieri il Consiglio è saltato. L’approvazione del documento di natura contabile è fondamentale per la vita dell’amministrazione De Magistris perché senza di esso potrebbe esserci lo scioglimento anticipato.

21 è il numero legale e 18 erano i consiglieri presenti nell’ultimo incontro tenuto in videoconferenza. Preso atto del numero il Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Fucito ha sciolto l’assemblea convocandola di nuovo per domani, martedì 10 novembre, alle ore 10. Giovedì è prevista un’altra convocazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  De Magistris: “Il momento è di alta tensione, vi spiego perché non ho chiuso il lungomare”

Consiglio Comunale, si dimette Mara Carfagna

napoli consiglio comunale
(Getty Images)

Come riporta Il Mattino alcuni consiglieri avevano già annunciato che non avrebbero partecipato all’assemblea. Sono Matteo Brambilla e Marta Matano del Movimento 5 Stelle, Roberta Giova, Alessia Quaglietta e Diego Venanzoni de La Città, Aniello Esposito, Federico Arienzo e Salvatore Madonna del Partito Democratico, Marco Nonno e Andrea Santoro di Fratello d’Italia, Vincenzo Moretto della Lega e Stanislao Lanzotti di Forza Italia.

La consigliera di Forza Italia e Vice Presidente della Camera Mara Carfagna si è dimessa dalla carica. L’annuncio è stato dato dal Presidente Fucito che ha letto una lettera inviata dalla deputata che ha spiegato la difficoltà di svolgere entrambi i ruoli durante la pandemia. Momentaneamente le dimissioni non sono state ancora ufficializzate all’ufficio protocollo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cotticelli si difende: “Non ero io in quell’intervista, forse un malore”