De Magistris: “Il momento è di alta tensione, vi spiego perché non ho chiuso il lungomare”

Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, ha voluto scrivere la propria opinione in merito alla situazione che sta vivendo la città.

De Magistris
Luigi de Magistris, sindaco di Napoli (Getty Images)

Il sindaco di Napoli, con un lungo post su Facebook, ha chiarito la sua posizione in merito alla scelta di non chiudere il lungomare. “Attenzione, il momento è di alta tensione. Non mi stancherò di ripetere il mio pensiero fondato su valutazioni oggettive e non su impostazioni dogmatiche”, si legge sulla pagina ufficiale del primo cittadino partenopeo.

“Napoli non è un piccolo comune – spiega il sindaco -, è una grande metropoli, con la maggiore densità abitativa d’Europa”. De Magistris, infatti, ha spiegato il motivo per il quale non ha scelto di chiudere il lungomare della città.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Campania, il bollettino dell’8 novembre: 4.601 nuovi casi

L’emergenza Coronavirus a Napoli, parla il sindaco de Magistris

De Magistris
Luigi de Magistris, sindaco di Napoli (Getty Images)

“Purtroppo chiudere il lungomare non è la soluzione alle immagini delle file di ambulanze e al collasso di ospedali, altrimenti lo avremmo già fatto”, spiega il primo cittadino.

“Napoli per il Governo è zona gialla, una zona dove le persone possono uscire in strada.
Napoli in questo fine settimana è piena di gente ovunque, in tutte le strade ma moltissimi, meno male, con mascherine”. La decisione del Governo di far rientrare la Campania in zona gialla ha lasciato non qualche perplessità ai più.
Il sindaco, inoltre, auspica un intervento deciso da parte dello Stato per fronteggiare questa emergenza al meglio.

LEGGI ANCHE >>> Covid Napoli, miracolo posti letto: mille in più in 24 ore