Campania in zona gialla, De Magistris: “Siamo preoccupati”

Campania in zona gialla, in una nota il sindaco di Napoli Luigi De Magistris si dice sconcertato: “I conti non tornano”

Campania gialla
Luigi De Magistris, sindaco di Napoli (Getty Images)

Quando ieri sera in diretta il capo del Governo Conte ha annunciato che la Campania era stata inserita dell’area gialla, molti cittadini della regione si sono meravigliati visto che per tutta la giornata sembrava destinata a quella arancione. Nella mattinata di ieri anche il sindaco di Napoli Luigi De Magistris aveva previsto l’area rossa.

Il primo cittadino napoletano stamattina con una nota ha espresso la sua perplessità e preoccupazione per la collocazione nella gialla. E mentre a molti campani, ovviamente, non dispiace questa disposizione, De Magistris in una rara occasione è d’accordo con il governatore Vincenzo De Luca, anche lui poco contento dell’area assegnata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Piemonte zona rossa, Cirio: “Il Governo spieghi la logica delle scelte”

Campania in zona gialla, De Magistris: “Vogliamo spiegazioni”

Gli ospedali di Napoli e della Campania sono al collasso e le ambulanze vengono usate come posti letto, ha affermato il sindaco. Per tale motivo “siamo sconcertati e preoccupati. Abbiamo il diritto di capire e di ricevere dal Governo informazioni precise“.

Si sindaco fa poi un’analisi nel tentativo di spiegare questa decisione: considerando la drammatica situazione sanitaria, o “la Regione Campania non fornisce dati reali” oppure la Campania è “andata in tilt nonostante siamo al livello giallo”.

Una decisione che lascia molte perplessità considerando anche che due settimane fa – ricorda ancora il sindaco – De Luca annunciava il lockdown così come aveva fatto anche il consulente del governo Walter Riccardi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Virginia Raggi positiva: “Sto bene, sono asintomatica”