Scossa di terremoto nella Bergamasca, epicentro a Sorisole

Terremoto con epicentro a Sorisole avvertita anche a Bergamo e dalla popolazione. Scossa registrata alle 5.54

Terremoto in Grecia
Sismografo (Getty Images)

Mattinata di paura a Bergamo e provincia a causa di una scossa avvertita dalla popolazione. Per fortuna non ci sono feriti e non sono stati registrati neanche danni a cose ma grande è stato lo spavento.

L’epicentro è stato rilevato a Sorisole con magnitudo 2.4 ma l’evento sismico è stato avvertito anche nei comuni limitrofi fino al capoluogo, dalla Valle Imagna alla Val Cavallina. Sui social molti hanno scritto di aver sentito distintamente la scossa perché secondo quanto hanno registrato i sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’ipocentro (la profondità) è stata di soli 10 km.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Eboli, arrestato sindaco Cariello: era stato appena rieletto

Terremoto, le scosse di oggi in Italia

Dalla mezzanotte di oggi tante sono state le scosse nella penisola, da Nord a Sud. Tutte di piccole entità con la più grande che è stata proprio quella di Bergamo.

La prima del 9 ottobre è stata quella che ha avuto epicentro a Linguagrossa, in provincia di Catania. Da quel momento sono state trentatré le scosse registrate fino all’ultima rilevata alle 10.36 a Ussita, in provincia di Macerata.

Dalla Calabria alla Lombardia, in quasi tutto lo stivale ci sono stati fenomeni sismici per fortuna tutti di bassa intensità tra l’1 e il 2 di magnitudo. La maggior parte si sono concentrate nella parte centrale dell’Italia, nelle province di Ascoli Piceno, Macerata e Perugia.

La più alta dopo quella di Bergamo, infatti, è stata quella di Roccafluvione, vicino Ascoli Piceno, alle ore ore 3.39 con magnitudo 2.0 e una profondità di 19 Km.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, l’allarme di Ricciardi: “Posti ospedali quasi tutti pieni”