Milan, Ibrahimovic ancora positivo: due nuovi contagi all’Inter

Milan, Ibrahimovic ancora positivo al coronavirus dopo più di due settimane dall’annuncio del contagio: due nuovi casi anche all’Inter.

Ibrahimovic
Milan, Ibrahimovic (Getty Images)

Il derby di Milano tra Inter e Milan è in programma sabato 17 ottobre alle ore 18, ma con ogni probabilità in campo non scenderanno alcuni dei grandi protagonisti. Il coronavirus continua a fare contagi in Serie A, due formazioni di Milano comprese. Zlatan Ibrahimovic è ancora positivo al Covid-19: l’annuncio del contagio era arrivato il 24 settembre e subito il calciatore era stato posto in isolamento domiciliare. L’esito del tampone era arrivato dopo la positività di un altro rossonero: Leo Duarte, anch’egli ancora positivo. Lo svedese è asintomatico, ma senza il doppio tampone negativo non potrà tornare ad allenarsi con la squadra. Per questo motivo calano le probabilità di vederlo in campo durante il derby della Madonnina, una sfida attesa soprattutto dall’ex Inter tornato a vestire la maglia dei rivali rossoneri. Appena ricevuto l’esito del tampone, aveva reagito con il solito carattere: “Il Covid ha avuto il coraggio di sfidarmi. Pessima idea”. Questa la frase pubblicata a caldo sui social.

LEGGI ANCHE –> Napoli, Lobotka è negativo: domani nuovo ciclo di tamponi

Non solo Ibrahimovic: due positivi anche nell’Inter

Inter (Getty Images)

In casa Inter la situazione è anche più difficile: dai ritiri delle rispettive nazionali sono risultati positivi i due difensori Bastoni e Skriniar. Oggi – riferisce l’agenzia ANSA – due nuove positività si aggiungono alla lista. Altri due calciatori, dunque, che non potranno giocare il derby perché per la data della grande sfida non saranno ancora trascorsi i quattordici giorni di quarantena previsti dal protocollo. Ieri il club nerazzurro ha effettuato i test nel centro sportivo di Appiano Gentile: i centrocampisti Radja Nainggolan e Roberto Gagliardini sono risultati positivi. Entrambi i calciatori hanno già effettuato un secondo esame dal quale domani si attende una conferma o una smentita della loro positività.

LEGGI ANCHE –> Sampdoria, minacce di morte al presidente Ferrero: “Ti facciamo fuori”