Riapertura stadi, il CTS frena: “Non ci sono le condizioni”

La riapertura degli stadi è un tema caldo con il nuovo inizio della Serie A. Il CTS frena ancora e avvisa: “Non ci sono le condizioni per ulteriori aperture”.

Riapertura stadi
Stadio San Siro (Getty Images)

Numerosi stadi hanno deciso una parziale riapertura con 1000 posti a sedere disponibili. Tra le altre, anche la Campania in occasione di Napoli-Genoa di domani pomeriggio allo stadio San Paolo. Il Comitato tecnico scientifico, però, frena su una riapertura a percentuali maggiori. In base agli attuali indici epidemiologici – spiegano – non ci sono al momento le condizioni minime per consentire ulteriori aperture. Ciò vale sia per gli eventi sportivi al chiuso che all’aperto. Il CTS precisa inoltre che “resta imprescindibile assicurare la la prenotazione e la preassegnazione del posto a sedere con seduta fissa, il rigoroso rispetto delle misure di distanziamento fisico di almeno 1 metro, l’igienizzazione delle mani e l’uso delle mascherine”. Tutte le procedure finora adottate e attualmente in vigore dovranno essere rispettate scrupolosamente.

LEGGI ANCHE –> IL BOLLETTINO CORONAVIRUS: RECORD DI CONTAGI DAL LOCKDOWN!

Riapertura stadi, il CTS frena

Riapertura stadi
Stadio (Pixabay)

Bisognerà ancora attendere per rivedere il pubblico negli stadi italiani. L’idea della Serie A era di riportare i tifosi sugli spalti già a metà ottobre con una capienza dell’impianto portata al 20%. Il quotidiano La Repubblica nei giorni scorsi spiegava il piano di FIGC e Lega Serie A: mascherine trasparenti per il pubblico così da permettere il riconoscimento facciale, accesso agli impianti differenziato attraverso cinque aree di posizionamento e ingressi scaglionati. Misurazione della temperatura, nei punti di ristoro un indice di affollamento ridotto al 50% e l’allestimento di una colonnina segna-percorso per regolare la fila per andare in bagno.

Negli ultimi giorni, però, l’indice dei contagi è rimasto alto. Il piano di riapertura degli stadi tra la quarta e la quinta giornata di campionato non è ancora attuabile. Servirà il via libero del CTS per rivedere il calore del pubblico sugli spalti. Finora la Lega Serie A aveva presentato tifosi virtuali e in movimento grazie a speciali grafiche.

LEGGI ANCHE –> Caso Suarez, la Procura sospende l’indagine: il motivo

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Berlusconi nuovamente positivo: seconda quarantena