A breve in molti riceveranno 550 euro: via libera al ricco incentivo

A breve saranno in molti gli italiani che riceveranno un ricco incentivo da ben 550 euro: tutti i dettagli

In questi mesi il governo è all’opera per realizzare numerosi bonus che possano agevolare i lavoratori in questi periodi di crisi. Per questo motivo si sta pensando una nuova agevolazione, diretta solo ad alcune categorie di lavoratori, ovvero quelli part-time.

bonus aziende
Bonus e agevolazioni per i lavoratori part time (via pixabay) 

In Italia la preoccupazione di restare senza lavoro è sempre di più, per questo motivo si accettano lavori part time. Questo tipo di lavori potrebbe rappresentare, anche, la possibilità di arrotondare uno stipendio basso. L’ansia verso il futuro spinge molti giovani e, anche, meno giovani ad accettare lavori part time.

Proprio in questa atmosfera di precarietà si comprende meglio la speranza e la richiesta di un reddito di base. Il nuovo bonus che il governo sta tentando di realizzare è indirizzato proprio ai lavoratori part time e dovrebbe aggirarsi introno ai 550 euro.

Il bonus di 550 euro per i lavoratori part time: chi può ottenerlo

banconote
bonus 500 euro per lavoratori part time (via: social)

Il nuovo bonus al quale il governo sta lavorando si indirizza ai lavoratori part time e consiste in un’agevolazione di 550 euro. Quest’iniziativa è stata confermata dallo stesso ministro del lavoro Andrea Orlando. Il bonus sarà versato una tantum e a riceverlo saranno tutti quei lavoratori che hanno firmato un contratto part time ciclico verticale. Questo tipo di contratto però deve essere stato fatto con un rapporto lavorativo costante sempre presso la stessa azienda. Tra i lavoratori part time quelli che beneficeranno dell’agevolazione di 500 euro, sono coloro che hanno lavorato solo per alcuni periodi, mentre in altri sono rimasti senza lavoro. Inoltre, il dipendente non deve aver avuto nessun altro tipo di rapporto lavorativo e non deve neppure ricevere alcuna pensione di disoccupazione.

Il denaro stanziato per queste nuove agevolazioni ammonta a 30 milioni di euro. Il ministro Orlando proprio in merito al bonus si è ritenuto contrario a tali modalità, proprio perché crede sia necessario attuare un taglio del cuneo fiscale che agevoli il mercato del lavoro. Inoltre, a breve si attuerà un taglio del cuneo fiscale che potrebbe portare a partire da settembre, e per quattro mesi, 75 euro in più in busta paga a molti lavoratori.