Disney+, arriva l’abbonamento economico: c’è anche una brutta notizia

Finalmente arriva su Disney+ l’economico abbonamento, ma dall’altra parte c’è anche una spiacevole notizia: i dettagli

Disney+ oramai è uno dei servizi streaming più in voga del momento. Inoltre il colosso ha deciso di venire incontro anche agli utenti proponendo un abbonamento a costi più contenuti, ma con le pubblicità. In rete spuntano i primi dettagli.

Disney+
La piattaforma di streaming video corre ai ripari (via WebSource)

Oramai da diversi mesi Disney+ aveva annunciato l’arrivo di un abbonamento speciale, con al suo interno anche le pubblicità. Ovviamente dall’altra parte gli utenti potranno pagare leggermente di meno al termine del mese. In rete, inoltre, continuano ad emergere indicazioni sul funzionamento di questa nuova sottoscrizione. A riferire le ultime novità ci hanno pensato il Variety ed il Wall Street Journal. Il debutto di questo nuovo piano tariffario è previsto entro la fine dell’anno.

Inoltre è interessante anche il funzionamento ed anche a questo riguardo sono spuntati i primi dettagli dell’offerta. Infatti secondo i primi leak spuntati in rete potranno essere mostrati annunci per quattro minuti su film o programmi che durano un’ora o meno. Sempre Variety ha spiegato che questa scelta farà in modo che l’approccio di Disney sia in linea con quella di alcuni altri concorrenti negli USA. Andiamo quindi a vedere cosa succederà nel colosso del cinema ed oramai anche dello streaming video.

Disney+, arriva l’abbonamento con pubblicità: ecco come funziona

Disney+
Il logo della famosa piattaforma di streaming Video (via Screenshot)

Come abbiamo anticipato in rete sono spuntati i primi dettagli sul nuovo abbonamento della Disney per la sua piattaforma di streaming video. Infatti l’approccio del colosso sarà in linea con quello dei suoi competitors che hanno aggiunto la pubblicità al loro servizio. Ad esempio Peacock fa vedere non più di cinque minuti di pubblicità per ogni ora di contenuto. Mentre invece HBO Max si ferma a quattro minuti di pubblicità all’ora. Inoltre per il contenuto delle pubblicità l’azienda sta pensando di adottare un approccio cauto e mantenere la sua immagine adatta alle famiglie.

Quindi le pubblicità non mostreranno prodotti, contenuti e temi per adulti e non toccheranno tematiche come l’alcol e la politica. Quindi stando a quanto riportato da Variety avremo solamente degli spot pubblicitari dedicati all’intrattenimento sulla piattaforma. Le pubblicità non saranno nemmeno mostrate sui profili dei bambini e saranno rimosse anche dagli show rivolti al pubblico di età prescolare. Questa soluzione sarà adottata anche da tutti quei profili che non includono le restrizioni per bambini.