Videogiochi: i tre flop più grandi della storia videoludica

Quali sono i tre più grandi flop della storia dei videogiochi? Scopriamo insieme la classifica e i titoli in questione.

Il mondo dei videogiochi regala sempre, o quasi, grandi emozioni. Stiamo parlando di un’industria gigante che permette introiti enormi alle aziende che lavorano nel settore. Ovviamente, con l’avanzare del tempo gli utenti diventano sempre più esigenti e alla ricerca di novità. Non mancano, infatti, titoli criticati per la loro realizzazione, per la storia alle spalle o per le dinamiche che non funzionano. Insomma, il pubblico che gioca con assiduità è difficile da accontentare.

videogiochi
Una persona gioca con i videogiochi attraverso un joystick per la Xbox (via pixabay)

In questo articolo, però, analizzeremo nel dettaglio tre titoli che si sono rivelati dei flop nel mondo dei videogiochi. Ricordiamo, ovviamente, che si tratta di parere e che almeno due dei tre titoli in esame potrebbero ribaltare le considerazioni attuali. Fatte le premesse necessarie, analizziamo adesso quali sono i giochi in questione.

Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!

I tre videogiochi flop del mondo videoludico

videogiochi
Un joystick della Xbox poggiato su un tavolo con alle spalle una tastiera (via pixabay)

Senza indugiare oltre, di seguito ti proponiamo i tre titoli, ma senza una reale classifica che decreti quale tra i tre sia il flop maggiore. Ricordiamo, inoltre, che due dei tre giochi presenti di seguito potrebbero in futuro ribaltare l’opinione generale.

eFootball – Il titolo Konami che è scaricabile gratuitamente su console, pc e smartphone promette una rivoluzione nel mondo dei giochi del mondo del calcio. Purtroppo, al momento gli utenti non sono per niente soddisfatti del prodotto che hanno tra le mani. La casa di sviluppo, un tempo produttrice di PES, ha puntato molto sull’online e dopo mesi di attesa ha rilasciato un aggiornamento che ha implementato alcune funzioni. Ancora troppo poco, però, per chi aspetta da ormai quasi un anno delle novità importanti in merito.

Cyberpunk 2077 – La percezione attuale del gioco è che si tratti di un flop, ma ovviamente con il trascorrere del tempo l’idea potrebbe cambiare. Eppure, i risultati commerciali non sono eccelsi ma neanche disastrosi. Bisogna poi tenere in considerazione che il suo ciclo vitale è lunghissimo quindi ci sarà tempo per valutare con calma i dati.

Kingdoms of Amalur: Reckoning – Un action RPG anche abbastanza apprezzato dal pubblico, ma che alle spalle aveva un problema di natura economica. Un prestito da 75 milioni di dollari fatto dallo stato del Rhode Island a favore di 38 Studios, casa di sviluppo del gioco. Gli introiti non permisero di saldare il prestito e la storia finì in maniera controversa.