Bonus bollette per luce e gas: verifica subito se puoi fare richiesta

Bonus bollette per luce e gas, il Governo mette in campo un aiuto per gli italiani. Quanto vale, come funziona e chi può fare richiesta oggi.

Il provvedimento del Governo per contrastare il caro bollette entra in vigore già in questo mese di aprile. Tutto quello che bisogna sapere per richiedere il bonus inserito nel decreto bollette.

bonus bollette
Bonus bollette gas e luce (Foto: Pixabay)

L’approvazione del Documento di Economia e Finanza (DEF) ad opera del Governo Draghi ha ripristinato la somma di 4,5 miliardi di euro destinata al contenimento dei prezzi dell’energia già prevista dal decreto bollette. Aprile è il mese in cui entrano in vigore le novità del Bonus Sociale per quanto riguarda luce e gas. L’obiettivo è allargare la platea di italiani beneficiari dell’aiuto.

Il decreto legge bollette aveva previsto 4,5 miliardi di euro per contrastare l’aumento dei prezzi di luce e gas in seguito alla crisi dovuta alla guerra in Ucraina. I prezzi dell’energia e del gas russo sono aumentati, in risposta alle sanzioni adottate dall’Italia e dagli altri Paesi europei (e non solo). Il DEF ha sbloccato questi fondi, adesso toccherà nuovamente al Parlamento esaminare il testo del decreto il 21 aprile in Senato.

Bonus bollette: chi può richiederlo subito

Bonus bollette
Bonus per gli italiani (Fonte: Pixabay)

Il bonus bollette non è altro che quello che viene ufficialmente chiamato Bonus Sociale per luce e gas. Dal 1° aprile fino al 31 dicembre il tetto massimo ISEE per richiedere l’aiuto è passato da 8.265 euro alla cifra tonda 12 mila euro all’anno. Più di un milione di italiani in più adesso è incluso nella platea dei beneficiari (da 4 milioni a circa 5,2 milioni).

Possono fare richiesta per il bonus anche i nuclei familiari numerosi che rientrino nei 20 mila euro annui di ISEE e coloro che necessitano di apparecchi elettrici di tipo medico per una patologica grave certificata. Chi ha già presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica per l’accesso a prestazione sociali agevolate non dovrà fare più nulla, il riconoscimento del bonus avverrà in maniera automatica per gli utenti la cui condizione di disagio economica è stata già accertata. Ugualmente per chi percepisce il Reddito o la Pensione di Cittadinanza.

Chi ha diritto al bonus bollette troverà uno sconto direttamente in bolletta. L’agevolazione va da un importo di 165 euro per chi vive da solo in coppia fino ai 235 euro per le famiglie numerose. L’importo non è fisso, le tabelle che quantificano l’aiuto per ciascun beneficiario sono aggiornate periodicamente. Tra i criteri di calcolo del bonus c’è anche la zona climatica di residenza. Il proprio importo si può verificare sul sito di Arera, inserendo i propri dati, zona climatica di residenza, numero di persone nel nucleo familiare e l’uso che solitamente si fa del gas. Arera sta per Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente.