SIM e monete rare, possono valere tantissimo: le più preziose

Alcuni oggetti del recente passato come SIM e monete oggi valgono una vera e propria fortuna: scopri quali sono 

Buone notizie per gli accumulatori seriali, le nostre cantine, infatti, possono celare dei veri e propri tesori che non ci saremmo mai aspettati.

SIM e monete rare
SIM e monete rare (Fonte: Pixabay)

Alcuni aggeggi del recente passato oggi sono da ritenersi dei preziosi cimeli e per questo valgono una fortuna. Molti articoli che ormai sono tecnologicamente inutilizzabili, hanno oggi un valore storico e collezionistico assai rilevante. Secondo una recente ricerca effettuata da Ipsos Explorer per eBay Italia, oltre sette milioni di italiani colleziona qualcosa, praticamente un cittadino su 8. In Italia, in base a questo studio, gli oggetti più collezionati sono le monete, al secondo posto ci sono i classici francobolli e, infine, a pari merito, troviamo i modellini e le bambole.

Due italiani sono entrati nel Guinness dei primati. Il primo è Alessandro Benedetti, grazie ai suoi 1180 dischi di vinile colorati. Il secondo, Lorenzo Pescini, deve la sua fama all’acqua minerale, il collezionista possiede ben 5115 delle loro etichette.
Inoltre, tra gli oggetti più ricercati in questi ultimi anni tra i più richiesti ci sono monete e SIM rare. Tuttavia scovarle non è per niente semplice ma non del tutto impossibile. Alcune di esse, infatti, valgono una vera e propria fortuna e potremmo averle proprio noi!

SIM e monete rare: scopriamo insieme quali sono

SIM e monete rare
SIM e monete rare (Fonte: Pixabay)

Il valore economico di alcune SIM e monete, come riporta Tecnoandroid, potrebbe essere cresciuto enormemente. I collezionisti più accaniti infatti pagherebbero qualunque cifra pur di riuscire ad accaparrarseli. Partendo dalle SIM alcune di esse sono conosciute come “Top Number” o “Gold Number”, che consentono di guadagnare cifre incredibili. Scopriamo quali sono:

  • 339 YYXXXXXX, donato a TIM, è stato ceduto a 2.210 euro;
  • 33Y XXXXXXX, donato anche da TIM, è stato battuto alla cifra di 8.600 euro;
  • 342 XXXXXYY, donato a Vodafone, è stato premiato per la cifra di 1.920 euro;
  • 320 XYZYZYZ, donato da Wind, è stato venduto ad un collezionista per 856 euro;
  • 393 XY9XXY9, donato da H3G, ha raggiunto la cifra di 343 euro.

Invece, per quanto riguarda le monete il loro valore dipende dalla tiratura e della reperibilità. Ossia dal numero messo in circolazione dalla zecca dello Stato e da quanto siano disponibili. Tra le più preziose, sempre come riporta Tecnoandroid, troviamo:

  • Andorra del 2015, 2017 e 2018;
  • Belgio degli anni 2000, 2001, 2005, 2006
  • Cipro del 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018;
  • Estonia del 2016;
  • Finlandia, 2ª serie dal 2013 al 2018;
  • Francia dal 200 al 2010; dal 2013 al 2018;
  • Germania quelle a partire dal 2008 fino al 2018 con segno A, D, F, G o J.
  • Grecia dal 2012 al 2018;
  • Irlanda del 2016 e del 2017;
  • Lettonia del 2015 e 2018;
  • Lituania del 2018;
  • Lussemburgo del 2017 e 2018;
  • Malta dal 2011 al 2015;
  • Principato di Monaco del 2004, 2006, 2009, 2011, 2013, 2017;
  • Olanda del 2016, 2017, 2018;
  • Portogallo del 2012 e del 2013;
  • Repubblica di San Marino del 2003, 2005, 2007, 2008, 2011, 2012, 2016;
  • Slovacchia dal 2010 al 2018;
  • Città del Vaticano dal 2002 al 2018 (escluso il 2004)