Sai perché Netflix cancella alcuni film e serie? C’è un motivo preciso

Perché Netflix cancella film e serie dal catalogo streaming? C’è un motivo preciso, oggi finalmente sappiamo quali sono i criteri della scelta.

Può capitare che film e serie tv molto amate vengano cancellate da Netflix senza un apparente motivo, scatenando il malcontento degli abbonati. Oggi abbiamo una risposta: ecco perché certi contenuti non sono più disponibili sulla piattaforma.

Netflix
Netflix

È successo a tutti almeno una volta di rimandare la visione di una serie tv o di un film presente su Netflix. Magari aspettiamo la sera con la compagnia giusta o di trovarci nello stato d’animo ottimale per quel titolo. Quando siamo pronti, ecco che non c’è più. Da un giorno all’altro i contenuti lasciano la piattaforma di streaming. Il titolo che sta cercando non è più disponibile. Una bella delusione per gli abbonati che pagano la quota mensile prevista dal proprio piano (e in continuo aumento negli ultimi anni).

Cosa succede ai titoli non originali Netflix e perché vengono cancellati? Una risposta esiste e oggi lo scopriremo. Iniziamo con una premessa: quello che accade ai titoli non originali della piattaforma è ben diverso dalle produzioni originali. Una produzione Netflix che viene cancellata o non rinnovata è un altro discorso, sebbene abbia alcuni punti in comune con la questione. Un passo alla volta.

Perché Netflix cancella film e serie: il motivo

Netflix
App Netflix (Foto: Pixabay)

Ogni mese Netflix aggiunge contenuti al catalogo: film, serie tv, documentari, produzioni originali e non. Negli ultimi anni la scelta si è ampliata parecchio sia per genere che per target di pubblico. La concorrenza è aumentata e il colosso dello streaming si è dovuto adattare alle piattaforme concorrenti presenti sul mercato (come Amazon Prime Video, Disney Plus, NOW, Apple Tv etc).

Così come ci sono nuovi contenuti, ce ne sono altri che lasciano il proprio posto in elenco. Perché Netflix cancella i titoli dal catalogo? Il motivo è presto detto e dipende dalle licenze. Per un titolo che viene visto poco e non genera un grande interesse da parte del pubblico, la piattaforma non rinnova la licenza. I contratti infatti sono a tempo determinato e hanno una spesa, c’è una data di scadenza per ciascuna licenza. L’accordo si può rinnovare, ma prima c’è da valutare il rapporto costi/benefici. Quel contenuto porta un guadagno maggiore di quanto costa? Nel caso la risposta sia affermativa, allora la licenza viene prolungata e il titolo resta disponibile in catalogo. In caso contrario, scompare.

Quando scade la licenza con un servizio streaming, capita spesso che ne parta una nuova con un servizio concorrente. Se vi siete persi il film o la serie che vi interessa, può essere utile dare un’occhiata ai cataloghi delle altre piattaforme. Trenta giorni prima della fine del contratto, il sito ufficiale di Netflix pubblica l’elenco dei titoli in scadenza. Qui viene indicato con precisione l’ultimo giorno del calendario in cui sarà possibile guardare il contenuto.