Iliad finisce nei guai: conseguenze pesanti, cosa rischiano i clienti mobile

Iliad finisce nei guai con le autorità italiane, le conseguenze questa volta sono davvero pesanti. I clienti mobile rischiano qualcosa?

Brutto colpo per l’operatore telefonico che con il suo arrivo in Italia ha rivoluzionato il mercato del settore. L’ultima promozione è finita nel mirino delle autorità per una pubblicità ingannevole e poco chiara.

iliad
Iliad

L’ultima offerta lanciata da Iliad che include anche il 5G è la Flash 150. Nel pacchetto sono compresi 150 GB di internet, minuti e sms illimitati a 9,99 euro al mese per sempre. La compagnia low cost che ha dato il via ad un’autentica rivoluzione sul mercato della telefonia mobile in Italia. Nessun costo nascosto, una tariffa fissa che non fa scherzi ed è per sempre: questo è stato il punto di forza della società fin dal suo sbarco nel nostro Paese.

Qualcosa è andato storto. La trasparenza di cui l’operatore tanto si vanta è venuta meno, almeno in parte. A dirlo è stata la sentenza dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che ha sanzionato Iliad. Una multa dal valore di 1,2 milioni di euro per la pubblicità considerata ingannevole riguardante le offerte che comprendono la tecnologia 5G per la connessione ad internet.

Iliad Italia: i clienti mobile rischiano qualcosa?

iliad
L’ultima offerta di iliad

Nel dettaglio, la chiusura dell’istruttoria con la condanna ai danni di Iliad Italia è motivata da “l’omissione e/o la formulazione ingannevole di informazioni essenziali sulle offerte di telefonia mobile – che includono servizi con tecnologia 5G – e per la formulazione ingannevole di un messaggio promozionale relativo a una di queste offerte”. Questo è quanto si legge nella nota del Garante.

La società di telefonia mobile ha violato gli articoli 21 e 22 del Codice del Consumo. Questo cosa significa: l’operatore ha pubblicizzato le offerte sottolineando il 5G compreso nel prezzo, senza però chiarire le condizioni necessarie per sfruttare questa tecnologia di connessione ad internet. Le informazioni sono state omesse totalmente o fornite in modo poco chiaro.

È indispensabile conoscere se il territorio in cui ci si trova presenta copertura di rete 5G dell’operatore, come è allo stesso modo indispensabile utilizzare un dispositivo mobile compatibile con questa specifica e più recente tecnologia. Iliad Italia avrebbe dovuto chiarire questi aspetti nella pubblicità del 5G all’intero del pacchetto di offerte. I clienti di Iliad non hanno niente da temere: nessuna conseguenza per i consumatori, che continueranno ad usufruire dell’offerta attiva senza costi aggiuntivi o tariffe nascoste. La sanzione riguarda unicamente la società di telefonia mobile.