Attacchi phishing ai conti correnti: i consigli per evitare rischi

Aumentano sempre di più gli attacchi pishing ai nostri conti correnti: i consigli per difendersi 

Negli ultimi tempi aumentano sempre più gli episodi di phishing ai danni degli utenti. Si tratta di un tipo di truffa realizzata sulla rete Internet, portata a termine traendo in inganno dei poveri malcapitati.

Attacchi phishing
Attacchi phishing (Fonte: Il Giornale di Salerno)

Il raggiro avviene, solitamente, attraverso messaggi di posta elettronica o sms ingannevoli. Attraverso una e-mail che sembra provenire da istituti finanziari, banche o società emittenti di carte di credito o da siti web che richiedono l’accesso previa registrazione.
Il malcapitato è esortato a fornire i propri dati personali (numero di carta di credito, password di accesso al servizio di home banking) per risolvere problemi di registrazione o di altra natura che in realtà non esistono. Alcune volte nel messaggio è allegato un link che riporta soltanto fittiziamente al sito web dell’istituto in questione. Perciò quando l’utente inserisce i propri dati riservati, questi saranno nella totale disponibilità di spietati criminali. Recentemente circola un nuovo attacco pishing a danno dei nostri conti corrente.

Come difendersi dagli attacchi phishing: i rimedi

Attacchi phishing
Attacchi phishing (Fonte: Pixabay)

QuiFinanza elenca una serie di rimedi che ci consentono di difenderci da questi attacchi.

1. Scegliere istituti bancari rinomati
Aprire un conto corrente con una banca di cui non abbiamo mai sentito parlare, potrebbe essere molto rischioso. Dunque, è meglio scegliere enti conosciuti, che siano in grado di garantire una certa solidità. Quindi, prima di sottoscrivere un contratto con un istituto di credito è sempre importante leggere le recensioni di altri clienti che lo hanno già aperto

2. Informarsi sul phishing

Tutte le volte in cui si riceverà una mail che apparentemente sembra arrivare dalla propria banca, è importante prestare molta attenzione all’indirizzo dalla quale viene inviata. In tali casi, è molto meglio non cliccare mai su eventuali link presenti e contattare subito la propria banca per ulteriori delucidazioni. Infatti, è altamente improbabile che la banca invii una mail per eventuali disservizi.

3. Analizzare a fondo il mercato

L’analisi del mercato dei conti correnti rappresenta uno step fondamentale, in quanto ci consente di comprendere quali sono le soluzioni migliori per risparmiare sulla gestione ma allo stesso tempo avere un accesso al sistema sicuro. Sicuramente, attivare un conto corrente online ci permette di risparmiare, rispetto che farlo in una filiale fisica. Dunque in tal caso, si consiglia di fare parecchia attenzione sulla condivisione dei propri dati personali. Perciò è di fondamentale importanza verificare sempre che l’indirizzo al quale si stanno inviando tali informazioni protette sia quello giusto.