Arriva il Bonus Musica, cos’è e come ottenere fino a 1000 euro

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è indicato come poter usufruire del Bonus musica 2022: tutti i dettagli 

Il bonus musica è una misura a favore delle famiglie a basso reddito che consente ai minori di beneficiare di una detrazione d’imposta pari al 19% fino a 1.000 euro per una formazione nell’arte musicale.

Bonus musica 2022
Bonus musica 2022 (Fonte: Pixabay)

L’agevolazione, come specificato sul portale dell‘Agenzia delle Entrate, rappresenta una detrazione Irpef del 19% per le famiglie che affrontano i costi di iscrizione a a conservatori, bande, cori e scuole di musica per i propri figli. Si deve trattare di bambini a partire dai 5 anni anni fino ad arrivare ai ragazzi di 18 anni.

Inoltre, per poter godere di tale incentivo è necessario che il nucleo familiare possiede un reddito complessivo inferiore a 36.000 euro, così come stabilito dalla Legge di Bilancio.
Nella misura sono ricomprese anche le iscrizioni a conservatori di musica; istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) legalmente riconosciute ai sensi della Legge 21 dicembre 1999, n. 508; scuole di musica iscritte nei registri regionali; cori; bande; scuole di musica riconosciuti da una Pubblica Amministrazione, per lo studio e la pratica della musica.

Bonus musica 2022, tutto quello che bisogna sapere

Bonus musica 2022
Bonus musica 2022 (Fonte: Pixabay)

Il Bonus sarà applicato come detrazione fiscale da ottenere in fase di dichiarazione dei redditi. Tuttavia, è importante che ogni costo sostenuto sia provato dall’avvenuta transazione regolare: assegni bancari e circolari, versamento postale o bancario, carte di debito, di credito o prepagate.

L’agevolazione spetta a decorrere dal periodo di imposta a decorrere dall’ 1 gennaio 2021. L’Agenzia delle Entrate ha fornito delle istruzioni per aiutare nella compilazione del nuovo modello. Le indicazioni per il Bonus Musica si trovano alla sezione “spese per i conservatori“. Quindi, si potrà usufruire del bonus musica sotto forma di credito d’imposta per ridurre l’importo delle tasse eventualmente da versare. Inoltre, tale detrazione può essere anche suddivisa tra gli aventi diritto, come ad esempio i genitori. In tale ipotesi, sul documento di spesa va specificata la quota detratta da ognuno di essi. La spesa complessiva non può comunque superare 1.000 euro per ciascun ragazzo.

Come fare domanda

Per poter beneficiare dell’agevolazione non è necessario presentare alcuna domanda. Dunque, sarà sufficiente compilare il modello apposito, allegando, un documento delle spese sostenuto. Scaricare il nuovo modello 730 dell’Agenzia delle Entrate potremo notare che uno spazio è riservato anche alla nuova misura. Magari, con l’ausilio di un Patronato o del proprio consulente fiscale, potremo in modo semplice ottenere il Bonus Musica 2022. Un successivo decreto attuativo, invece, specificherà come si potrà fruire del bonus musica per l’anno di imposta 2022.