Spese di condominio: come evitare legalmente di pagarle

Vuoi evitare di pagare delle spese di condominio? Esistono alcuni metodi legali per poter scegliere di non partecipare ai versamenti.

In molti, ormai, vivono in condomini e non sempre la convivenza all’interno dei palazzi è semplice. C’è chi è più esuberante e fa sentire la propria voce, chi invece vorrebbe semplicemente stare nella propria abitazione senza troppi problemi. Insomma, all’interno di un condominio esistono davvero tante sfaccettature di inquilini.

spese di condominio
Diversi tagli di banconote (via pixabay)

Spesso nascono discussioni, anche futili, intorno ai motivi più disparati. Proposte di lavori, manutenzioni extra, soldi da sborsare. Le problematiche, all’interno dei palazzi, nascono molto facilmente, soprattutto quando le teste da mettere d’accordo sono parecchie. Per cercare di evitare litigi inutili, esistono delle possibilità offerte dalla legge per cercare di evitare di pagare le spese condominiali. In questo articolo scopriremo alcune possibilità offerte agli inquilini per appellarsi alla legge.

Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!

Come evitare di pagare le spese di condominio

spese condominio
Banconote di diverso taglio poggiate su un tavolo (via pixabay)

Come abbiamo anticipato, di seguito ti proporremo alcuni espedienti legali per evitare di pagare le spese condominiali. Vediamo insieme di cosa si tratta e quando è possibile fare ricorso ad uno di questi metodi. Si precisa che quanto segue è tratto dal video caricato sul canale YouTube dell’avvocato Angelo Greco.

  • Dissociarsi dai lavori condominiali. Esiste la possibilità di non partecipare a questa spesa solo se si presentano tre fattori particolari. I lavori risultano particolarmente costosi rispetto allo stato dell’edificio. Si tratta di operazioni non necessarie o impellenti per il condominio quindi non indispensabili. È possibile che dell’opera realizzata se ne faccia un uso differenziato: chi non ha partecipato alle spese non usufruisce del servizio.

Quando ci si trova in un caso che ingloba i tre fattori elencati in precedenza, in sede di assemblea condominiale bisogna votare contrariamente all’innovazione. In caso di assenza bisogna comunicare tempestivamente il dissenso. Bisogna tener conto che chi non partecipa alle spese non si può usufruire di ciò che verrà realizzato.

  • Costituzione del fondo di accantonamento. Si tratta del fondo su cui devono essere depositate le somme dei condomini e con il quale poi pagare i lavori. Se l’amministratore non costituisce questo fondo non si è tenuti a pagare il condominio.

Esistono poi anche altri metodi per poter effettivamente evitare le spese condominiali, ma ti invitiamo a visionare il video realizzato dall’avvocato Angelo Greco. Si precisa, inoltre, che in questi casi è sempre meglio rivolgersi ad un legale per una consulenza.