Konami perde i diritti di Silent Hill: com’è successo, la storia è assurda

Un errore che può costare davvero molto caro a Konami, che ha perso il suo videogioco cult horror Silent Hill. Cosa è successo nel dettaglio.

Ciò che è accaduto ha del clamoroso se si pensa che è coinvolta la Konami, un colosso dei videogame che ha fatto la storia dell’industria videoludica. Eppure per un errore ha perso uno dei suoi giochi di maggior successo di sempre.

Silent Hill
Silent Hill

Dai videogiochi al franchise composto da film, libri, fumetti e romanzi. L’avventura prodotta e sviluppata da Konami nel 1999 ha creato un’atmosfera horror che immerge il giocatore in una storia inquietante, dove il protagonista è una persona “qualunque”. Il giocatore si impersona totalmente nel suo personaggio che si muove nella ridente località di villeggiatura statunitense che sorge in riva al lago Toluca. La storia della città racconta che essa sorge su una zona sacra per la tribù indiana del Massachusetts che lì viveva secoli addietro.

La città di periferia è sempre avvolta da una nebbia e dal maltempo che non permettono di vedere ciò che sta accadendo e la rende quasi impossibile da trovare. Questa città di periferia, che dovrebbe essere calma e tranquilla, si rivela invece il teatro di eventi paranormali. Chiunque vi si ritrovi bloccato ha davanti a sé due scelte: affrontare i propri demoni o morire. Quando suonano le sirene anti bombardamento, il centro si trasforma in una città parallela e ancora più inquietante, le cui immagini sono in grado di terrorizzare chiunque.

Silent Hill, Konami perde i diritti: com’è successo

Silent Hill
Il videogioco Silent Hill

Arriviamo adesso all’accaduto che ha dell’incredibile. La Konami ha perso i diritti sul sito ufficiale di Silent Hill. Com’è potuto succedere? Facile a dirsi, difficile da credere: la popolare casa di progettazione e sviluppo di videogiochi giapponese non ha rinnovato il dominio “www.silenthill.com”. Più che una decisione di abbandonare la fortunata serie, sembra essere una dimenticanza o una disattenzione. Nel forum NeoGAF un utente ha fatto sapere che non è la prima volta che accade: già nel 2019 la Konami dimenticò di rinnovare il dominio del sito internet ufficiale.

Questa volta però è andata diversamente: c’è qualcuno che ha comprato il dominio ufficiale di Silent Hill. Cosa farà adesso Konami? Potrebbe nascere una trattativa tra le parti o – in maniera clamorosa – abbandonare il dominio di una serie videoludica storica.

Visitando il sito si trova soltanto un tweet di Masahiro Ito, art director e designer di personaggi, ambientazioni e creature per i giochi della serie (compresa la trilogia originale). Nel cinguettio – realmente pubblicato a febbraio 2022 – si legge: “Vorrei non aver realizzato il fo***to Pyramid Head”. Pyramid Head, conosciuto anche come Piramide Rossa, Uomo Nero o Testa di Triangolo, è un mostro immaginario presente proprio in Silent Hill. Il motivo di questo duro messaggio? Non è mai stato pagato.