Digitale terrestre, compare ‘canale provvisorio’? Perché e come risolvere

Sulla tv ti è comparsa la scritta canale provvisorio? E’ una questione legata al digitale terrestre. Perché appare e come risolvere

L’ultimatum per gli italiani riguardo il passaggio al nuovo digitale terrestre è fissato per la fine di giugno. Intanto, sono in molte le televisioni su cui sta comparendo negli ultimi giorni la scritta ‘canale provvisorio‘. La prima reazione, soprattutto per chi ha già provveduto ad acquistare un nuovo dispositivo, è quella del panico. Facciamo chiarezza, prima che corriate ai ripari.

digitale terrestre
digitale terrestre (Pixabay)

Vi anticipiamo che non si tratta di un malfunzionamento, ma del fenomeno del ‘refarming‘. Quest’ultimo, in poche parole, prevede la riorganizzazione delle frequenze ed il riposizionamento delle emittenti dalla banda dei 700 MHz a quella sub700.

Digitale terrestre e la questione ‘refarming’

digitale terrestre
digitale terrestre (Pixabay)

Il refarming si riferisce al fatto che un canale è prossimo a cambiare numerazione. Più semplicemente, prima o poi, per vedere il canale bisognerà digitare un numero diverso con il proprio telecomando. La scritta ‘canale provvisorio’ potrebbe comparire anche in caso di presenza di doppioni (canali identici su numerazioni differenti).

LEGGI ANCHE—> In arrivo 17 nuove monete italiane da collezione: cosa rappresenta ognuna

Il processo riguardante il passaggio al DVB-T2 è cominciato il 15 novembre scorso. La transizione sta avvenendo per area geografica e si completerà il 30 giugno. In questo preciso periodo il refarming porta a dover fare una risintonizzazione dei canali prima che questi scompaiano. La sintonizzazione dei canali si differenzia a seconda del modello di tv o decoder in possesso del singolo utente.

LEGGI ANCHE—> Vodafone, nuova batosta per gli utenti: questa non ci voleva

Se si ha bisogno di un nuovo decoder o della tv in linea con le nuove frequenze si può approfittare, oltre del bonus di massimo 30 euro per le famiglie con un Isee al di sotto dei 20mila euro, ce n’è anche un secondo valido per tutti. Prevede uno sconto del 20%, per un massimo di 100 euro, previa rottamazione di una tv acquistata prima del 2018.

Quando risintonizzare i canali: la data per ogni regione

Dal 15 novembre al 4 gennaio: Sardegna

Dal 3 gennaio al 9 marzo: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia (tranne Mantova), Piacenza, Trento e Bolzano.

Dal 9 febbraio al 14 marzo: Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia e Emilia Romagna.

Dal 1 marzo al 15 maggio: Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise e Marche.

Dal 1 maggio al 30 giugno: Liguria, Toscana, Umbria, Lazio e Campania.