Raoul Bova a processo per lesioni e minacce. Gli gridò: “Ti ammazzo”

Raul Bova, molto presto, andrà a processo con l’accusa di violenza privata, minaccia e lesione a danno di un automobilista: tutti i dettagli sulla vicenda 

Raoul Bova e Rocío Muñoz Morales formano una splendida coppia, nonostante la differenza di età. I due attori si sono incontrati per la prima volta sul set di Immaturi-Il viaggio, ma l’amore è nato un anno dopo, nel 2013, in un periodo davvero difficile per entrambi.

Raul Bova
Raul Bova (Fonte: Getty Images)

Raoul Bova usciva dal suo matrimonio, durato ben 12 anni, con Chiara Giordano, da cui ha avuto due figli, Rocío aveva, appena, concluso una relazione che le ha provocato molta sofferenza. Dalla loro storia d’amore sono nate due bambine: Luna, nel 2015 e Alma nel 2018.

Questo è un periodo fortunatissimo per Raul Bova, dal punto di vista lavorativo, l’attore, infatti, prenderà il posto di Terence Hill, nella serie Don Matteo 13. In base a quanto trapelato, sembra che la fiction debutterà su Rai 1 a partire dal 10 marzo 2022, per un totale di dieci puntate. Inoltre, pare che l’attuale protagonista sarà presente nelle prime puntata e ci dirà addio a partire dal quinto episodio.

Raul Bova, la vicenda giudiziaria che lo vede coinvolto

Raul Bova
Raul Bova a processo (Fonte: Getty Images)

Raul Bova, molto presto, dovrà rispondere di violenza privata, minacce e lesioni, per una vicenda avvenuta il 27 aprile 2019. A scatenare la rabbia dell’attore fu la manovra spericolata di un automobilista che poco prima aveva rischiato di investire la sua compagna, Rocio Munoz Morales. Bova, si lanciò sull’uomo, urlandogli: “Ti ammazzo!”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Bonus bancomat: dopo il cashback nuova iniziativa del Governo

Tutto accadde in un parcheggio davanti al mercato di via Amiterno, un quartiere San Giovanni, a Roma. Raul era appena uscito dal ristorante “I Vitelloni” insieme alla sorella Tiziana e alla fidanzata. Mentre, si accingevano a salire in auto, all’improvviso una Fiesta si infilò nel parcheggio con una manovra pericolosa, sfiorando Rocio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> La Casa di Carta non finisce qui: su Netflix arriva il continuo a sorpresa

Ma hai visto cos’hai fatto? Ti sistemo, ti ammazzo!”, queste le parole dell’attore nei confronti dell’automobilista, in base a quanto ricostruito dalla Procura. Dunque, l’uomo, Matteo Vincenzo Cartolano avrebbe reagito a sua volta in malo modo, suscitando una profonda rabbia in Raul Bova. L’attore, a quel punto, lo tirò fuori dalla macchina e gli sferrò un pugno sulla spalla, giudicata poi guaribile in cinque giorni. Matteo Vincenzo Cartolano sarà, perciò, parte offesa contro Bova, mentre Rocio si costituirà parte civile.