Che fine ha fatto Valerio Scanu? Cosa fa oggi: niente musica

Che fine ha fatto Valerio Scanu? Cosa fa oggi il cantante lanciato da Amici e vincitore del Festival di Sanremo 2010: la sua vita è cambiata.

Il brano Per tutte le volte che… gli valse la vittoria al Festival più di dieci anni fa nella finale più contestata che si ricordi. La rivolta di pubblico e orchestra non fu tanto nei confronti del primo posto, quanto del secondo posto del trio formato da Pupo, il principe Emanuele Filiberto e il tenore. Oggi Valerio Scanu ha messo da parte la musica per dedicarsi ad un’altra carriera.

Valerio Scanu
Valerio Scanu (Foto: Instagram)

La musica fa sempre parte della sua vita, è chiaro, ma Scanu ha deciso di dedicarsi anche ad altro. Tra pochi mesi, infatti, conseguirà la laurea in giurisprudenza. Nel 2018 si è iscritto all’UniFortunato di Benevento e prepara la tesi sulla vulnerabilità. Sfruttando la sessione d’esami estiva, l’artista sarà dottore in giurisprudenza entro la fine di quest’anno. Intanto svolge il tirocinio necessario per la laurea nelle aule di tribunale di piazzale Clodio a Roma.

Valerio Scanu ha raccontato ai microfoni di RomaToday questo cambiamento e il ritorno agli studi: “Ho deciso di iscrivermi a giurisprudenza qualche anno fa. Avevo ricevuto una denuncia per diffamazione e ho iniziato a interessarmi all’iter. Sono nati in me la curiosità e il desiderio di capire sino a che punto avrei potuto spingermi in ambito legale, e ho iniziato a studiare”. La vicenda della denuncia per diffamazione ai suoi danni si è conclusa con un’archiviazione: le sue dichiarazioni potevano essere considerate polemiche, ma non diffamatorie secondo il giudice.

Valerio Scanu oggi ha cambiato vita: cosa ha fatto dopo Sanremo

Valerio Scanu
Valerio Scanu a Sanremo con Alessandra Amoroso (Getty Images)

Questa pandemia ha segnato la vita di Valerio come quella di tanti altri milioni di persone. Il cantante ha perso suo padre, morto a causa del Covid all’età di 64 anni. Un argomento molto delicato che gli ha procurato un immenso dolore. Scanu si è fatto forza e ha provato ad andare avanti, tra gli impegni professionali legati alla musica e quelli universitari per concludere il percorso che gli permetterà di diventare avvocato.

LEGGI ANCHE –> Sanremo 2022, positivo al Covid: salta il Festival?

Valerio Scanu vorrebbe esercitare la professione proprio a Roma, dove oggi sta svolgendo il suo tirocinio presso il giudice monocratico.In passato ho collaborato con diverse associazioni e onlus specializzate in diversi temi sociali – ha spiegato – Mi piacerebbe continuare a farlo anche nelle vesti di avvocato. In più, non ha dubbi: “Credo di avere la ‘verve’ necessaria”.

GUARDA QUI –> Sai quanto costa un biglietto per il Festival di Sanremo 2022?

Chissà se un giorno tornerà a fare musica ai grandi livelli del passato o se quello è un capitolo chiuso per sempre. Intanto Valerio Scanu cambia strada, a pochi passi dal diventare avvocato.