ISEE, è possibile richiedere la giacenza media online: come fare

ISEE, per tutti i clienti Poste Italiane è possibile richiedere la giacenza media anche online senza muoversi di casa: come fare.

Tra i documenti necessari per l’ISEE richiesto nell’arco di questo nuovo 2022, c’è anche il saldo e la giacenza media per chi ha un conto corrente BancoPosta, una Postepay o libretto di risparmio. Questi dati potranno essere richiesti anche online. Scopriamo quali sono i vari modi per ottenere questi documenti e quindi ottenere il modello ISEE quest’anno.

ISEE
ISEE, la richiesta della giacenza media da effettuare online (via Getty Images)

Richiedere il modello ISEE è necessario per accedere a bonus e agevolazioni come il reddito di cittadinanza o anche del nuovo assegno unico e universale per i figli. La documentazione ISEE può essere richiesta tranquillamente al CAF ma soltanto dopo aver raccolto tutti i documenti necessari tra cui c’è anche la giacenza media di conti correnti bancari o postali. Per tutti i clienti Poste Italiane esiste un servizio online che permette di ottenere la certificazione ai fini ISEE. La giacenza media è la quantità media di soldi sul conto e dovranno richiederla tutti i componenti la famiglia che hanno conti correnti bancari o postali.

ISEE, come richiedere la giacenza media online

quota 102

È possibile richiedere online la giacenza media: come fare (Getty Images)Per ottenere la documentazione ISEE, tutti i clienti di Poste Italiane dovranno fornire la giacenza media del proprio conto corrente che si tratti di BancoPosta oppure Postepay ma anche buoni fruttiferi postali, libretti di risparmio e fondi di investimento. Per il calcolo  dell’ISEE 2022, è necessario ottenere il saldo e la giacenza media al 31 dicembre 2020.

LEGGI ANCHE >>> Bonus pubblicità 2022: i requisiti e come ottenerlo

Poste Italiane ha messo a disposizione il servizio online proprio per ottenere saldo e giacenza media direttamente tramite pc senza doversi muovere di casa. Per effettuare la richiesta basta andare sul sito Poste.it e autenticarsi con username e password. Entrando nell’Area riservata bisogna poi andare nella sezione dedicata. Qui si dovrà indicare la tipologia di certificazione richiesta e l’anno di riferimento. Si può scegliere di ricevere le informazioni per posta elettronica oppure scaricare la certificazione direttamente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bonus asilo nido 2022: tutto quello che c’è da sapere

Una volta ottenuta la certificazione necessaria basterà rivolgersi al CAF e aspettare l’esito della richiesta. Per quanto riguarda il saldo e la giacenza media, bisogna tener presente che anche se il conto è stato estinto nel corso del 2020, la documentazione deve essere indicata lo stesso.