Niente E3 2022 a Los Angeles: stop obbligato, il motivo è preoccupante

Niente E3 2022 a Los Angeles, che perde la sua fiera mondiale dei videogiochi. Stop obbligato per questa edizione, il motivo è preoccupante.

E3 2022
PlayStation all’expo E3 (Getty Images)

Brutta notizia per gli appassionati di videogiochi di tutto il mondo. L’E3 è la conferenza di videogame più importante al mondo, eppure l’edizione 2022 a Los Angeles non ci sarà. L’annuncio ufficiale arriva direttamente dagli organizzatori della Entertainment Software Association. La situazione Covid negli Stati Uniti è in continuo peggioramento, la variante omicron ha messo in pericolo lo svolgimento della fiera prevista a giugno prossimo.


Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!


L’evento sarà unicamente online, nessuna attività sarà organizzata in presenza nella città californiana. Non è la prima volta che ciò accade, come sapranno bene gli amanti di questa manifestazione. Già l’edizione 2020 e quella dello scorso anno (2021) si sono tenute online. La speranza degli organizzatori era che questa estate si potesse tornare ad un livello di normalità pre-Covid, ma il diffondersi della nuova variante ha spazzato via questa possibilità. Così è arrivata l’ufficialità: niente Los Angeles a giugno 2022.

LEGGI ANCHE –> PlayStation Store, giochi a meno di 10 euro: super sconti di gennaio

Perché l’E3 2022 non si farà a Los Angeles

E3 2022
Nintendo Switch PlayStation Xbox

Entertainment Software Association ha diffuso una nota per annunciare la decisione di annullare l’E3 2022 previsto a Los Angeles e che non si terrà dal vivo per evitare qualunque rischio per la salute di espositori e partecipanti. Prima della pandemia c’erano 50 mila operatori del settore e 15 mila fan ad affollare il Los Angeles Convention Center. L’evento ogni anno annunciava le novità in arrivo delle principali case videoludiche scatenando i fan con immagini e trailer esclusivi.


LEGGI ANCHE –> iPhone vittima di un bug, grosso rischio: scoperta la falla


Ad aprile scorso l’organizzazione aveva manifestato la volontà di ritrovare il pubblico di appassionati proveniente da tutto il mondo. Una decisione che, a distanza di alcuni mesi dall’inizio della convention, dimostra una grande prudenza. Una strada che non ha percorso, invece, l’organizzazione dietro il Consumer Electronic Show in corso in questi giorni a Las Vegas, evento che ha comunque subìto varie cancellazioni di conferenze da parte dei colossi dell’hi-tech. Infine, sembra destinato a svolgersi regolarmente da vicino anche la Game Developers Conference, prevista dal 21 al 25 marzo a San Francisco.