Carne, pesce e vino sequestrati: maxi operazione dei Nas a Napoli

Centinaia di chilogrammi di carne, pesce e vino sequestrati dai Carabinieri del Nas nel corso di una serie di ispezioni igienico-sanitarie.

carne
Supermercato (Foto: Pixabay)

Carne, pesce e vino sequestrati. Il bilancio dell’operazione dei carabinieri del Nas eseguita nell’ultimo fine settimana è impressionante. 150 chilogrammi di carne e pesce, 170 litri di vino. Gli specialisti del Corpo Carabinieri che si occupano del controllo dell’intera filiera produttiva e distributiva in ambito alimentare e sanitario ha condotto una serie di ispezioni igienico-sanitarie in ristoranti, pescherie e rivendite di generi alimentari. Una vasta operazione portata avanti dai Nas di Napoli. I controlli – spiega l’agenzia Ansa – sono stati eseguiti per accertare la qualità dei prodotti alimentari venduti e delle materie prime utilizzate per la preparazione dei piatti serviti ai clienti.

LEGGI ANCHE –> Assicurazione auto, 10 trucchi per pagare molto meno

Napoli, maxi sequestro alimentare: carne, pesce e vino

carne
Pesce fresco (Foto: Pixabay)

Inoltre, durante un’ispezione eseguita in un supermercato gestito da cittadini del Bangladesh, i Nas hanno accertato gravi carenze igienico-sanitarie. A seguire hanno proceduto al sequestro di una quantità superiore ai due chilogrammi di tabacco estero importato illegalmente in Italia, destinato ad essere venduto al dettaglio generando consistenti profitti. Gli ispettori del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità dell’Arma, infine, hanno deciso la chiusura di due depositi alimentari. Le sanzioni amministrative comminate superano un totale di 50mila euro.

Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!

L’operazione dei comandi provinciali della Guardia di Finanza e dei Carabinieri di Napoli: 17 misure cautelari tra il capoluogo e la provincia. I destinatari dei provvedimenti sono altrettante persone gravemente indiziate di associazione per delinquere finalizzata al contrabbando di tabacchi lavorati all’estero. Un’organizzazione criminale in grado di muovere complessivamente ben 27 tonnellate di sigarette di contrabbando prima dell’intervento del gip del Tribunale di Napoli.